La Strada del Vino e dei Sapori del Trentino

La Strada del Vino e dei Sapori del Trentino è un’associazione composta da circa 350 soci: enti ed aziende produttive riuniti dal comune intento di valorizzare la propria terra, attraverso la scoperta del territorio – tra storia, cultura e tradizioni – e dei suoi prodotti enogastronomici.

Al suo interno, dunque, si confrontano produttori di vino, salumi e formaggi, ma anche ristoratori guidati dalla voglia di proporre ai propri ospiti menù caratteristici, oltre agli agriturismi e a chi dedica la propria attività alla vendita di prodotti autoctoni sugli scaffali delle proprie botteghe.

La Strada del Vino e dei Sapori del Trentino è un percorso ideale, una raccolta di prodotti di eccellenza, un mondo di piaceri per il palato. In quest’affascinante territorio, che passa da un ambiente mediterraneo ad un paesaggio tipicamente alpino, oltre alle stuzzicanti produzioni gastronomiche si incontrano le eccellenze dell’enologia locale.

Fra Rovereto e la Vallagarina spicca il Marzemino, vitigno che qui dà il meglio di sé. In Valle dei Laghi da tempo immemorabile si coltiva la Nosiola che, con l’appassimento, si trasforma nello straordinario Vino Santo. La zona è nota anche per le numerose aziende che qui, come in tutta la provincia, distillano la preziosa grappa trentina. Nella Piana Rotaliana si produce l’autoctono Teroldego Rotaliano, rosso intenso e pieno di sfumature, mentre la Val di Cembra è la terra del profumato Müller Thurgau. Infine c’è il Trentodoc, straordinario metodo classico, raffinato e maestoso, vero fiore all’occhiello di tutto il Trentino.

Dal vino al cibo il percorso è obbligato. Fra i formaggi ricordiamo la Spressa DOP delle Giudicarie, il Vezzena e il Nostrano del Baldo, oltre alle piccole produzioni di malga. I salumi rimandano ad antiche ricette, oggi produzioni uniche: Lucanica trentina, Ciuìga del Banale, Carne salada e Carne Fumada. Per chi predilige le verdure, ci sono i prodotti bio della Val di Gresta, il broccolo di Torbole, neo presidio Slow Food, o in primavera gli asparagi di Zambana, da condire con olio extravergine d’oliva DOP Garda trentino, in abbinamento alle tradizionali farine di mais Spin della Valsugana e mais nostrano di Storo. Non mancano, infine, le prelibate produzioni di acqua dolce, quali trote e salmerini.

Eccellenze frutto non solo di un ambiente straordinario, ma anche dall’attenzione e dall’amore di chi lo lavora, in cui si alternano differenti tipologie produttive e operative, raccontate ed esaltate da numerose iniziative che la Strada del vino e dei sapori organizza nel corso dell’anno.

In primis, DOC – Denominazione di Origine Cinematografica l’evento che – durante l’estate – coniuga l’amore per i film d’autore con i buoni sapori e la possibilità di visitare le location produttive, ma anche Gemme di Gusto, un vero e proprio inno alla primavera dove gli operatori permettono di far conoscere ai propri ospiti il risveglio della natura.

Senza alcun dubbio, però, è l’autunno che domina incontrastato nei programmi della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino con  momenti di convivialità e festa che animano le piazze e i luoghi produttivi, come DiVin Ottobre, ricco calendario di eventi che vede protagonisti tutti i soci della Strada in tutti i weekend del mese.