Comunicato stampa del Comitato Organizzatore di “Di maso in maso di vino in vino” del 21 aprile 2018

L’evento enogastronomico sulle Colline Avisiane tra i masi di Pressano e Sorni per scoprire il sapore della nostra terra.

Mercoledì 25 Aprile dalle ore 9.30 alle ore 18.00, il caratteristico paesaggio collinare che si affaccia sulla Piana Rotaliana, sarà lo scenario di una giornata pensata per gli amanti della campagna, dei suoi sapori e delle tradizioni vitivinicole di qualità.

Protagonisti dell’evento saranno 33 aziende locali che hanno predisposto un’accurata offerta di prodotti enogastronomici di eccellenza e vari intrattenimenti, da gustare in 9 tappe lungo Strada del Vino (SP 131) tra i masi di Pressano e Sorni, terra di produzione dell’autoctona Nosiola.

Saranno gli storici insediamenti dei masi ad ospitare questo magnifico avvenimento: le splendide case rurali e le caratteristiche geometrie dei paesaggi vitivinicoli delle Colline Avisiane, saranno lo scenario di questo viaggio all’insegna del gusto tra prodotti della terra e specialità culinarie a km 0.

La passeggiata enogastronomica si svilupperà infatti in 9 tappe del gusto, ognuna delle quali consentirà di assaporare i diversi prodotti di rinomate cantine e vignaioli trentini, degustando – tappa dopo tappa – i vini tipici, le birre artigianali e gli ottimi piatti genuini a Km 0.

L’organizzazione, al fine di ridurre l’inquinamento e l’impatto ambientale, oltre che i  disagi alle vie di circolazione che conducono all’abitato di Pressano,  ha creato delle condizioni di accessibilità e mobilità facilitate, dando  la preferenza ai trasporti pubblici e collettivi:

 

  • presenza di 3 parcheggi di attestamento in fondovalle presso il piazzale del Consorzio 5 Comuni adiacente la stazione di Zambana  della Trento Malé, presso il Campo Sportivo di Lavis in via Paganella e nell’area inerbita in via dei Felti
  • servizio gratuito di trasferimento mediante un bus navetta da 47 posti che ogni 30 minuti collegherà i parcheggi di fondovalle con quello di via Sant’Antonio nell’abitato di Pressano, a due passi dalla piazza centrale dove ha inizio l’itinerario;
  • possibilità di raggiungere Lavis con i servizi pubblici (autobus urbano 17, Stazione di Lavis delle Ferrovie dello Stato e Stazioni di Lavis e di Zambana della  Ferrovia Trento-Marileva) e di raggiungere Pressano mediante servizio gratuito di trasferimento mediante un bus navetta;
  • possibilità di utilizzo delle biciclette in bike sharing delle tre postazioni e-motion presenti a Lavis (Piazza  Grazioli, Stazione FS di Lavis e Piazza G.N. della Croce a Pressano);
  • servizio di collegamento tra i masi effettuato da ben due trenini turistici gratuiti con cadenza di passaggio ogni 20 minuti circa, tra la piazza di Pressano e Maso Rosabel (capolinea);
  • possibilità di iniziare il percorso da svariati punti del territorio, con l’invito a  lasciare a casa l’automobile e ad accedere in bicicletta o a piedi  anche da San Michele/Faedo, dalla Val di Cembra e Palù di Giovo, attraverso le strade provinciali, oppure da Zambana, da Sorni e da Nave San Felice attraverso le strade comunali e interpoderali che in circa  20 minuti di cammino raggiungono la Strada del Vino.

La  Strada del Vino SP 131 sarà chiusa al traffico veicolare eccetto che per i residenti, biciclette, mezzi di servizio e veicoli di disabili.

Di maso in maso di vino in vino sulle Colline Avisiane è un evento pensato anche per il divertimento delle famiglie e adatto ai bambini: la chiusura della strada al traffico e la possibilità di spostarsi con i trenini renderanno la giornata una vera festa nella natura accessibile anche ai più piccoli. Ogni tappa prevede momenti musicali, speciali intrattenimenti, cibi e bevande adatti anche ai bambini.

Di maso in maso di vino in vino sarà una giornata all’insegna della qualità dove poter degustare i succhi, vini e birre direttamente dai produttori.

Il ritrovo è previsto per le ore 9.30 presso la Piazza di Pressano con l’inaugurazione ufficiale dell’evento, per poi partire alla scoperta degli incantevoli masi.

La prima tappa del percorso vi accoglierà nel cuore del paese di Pressano. Le degustazioni si svolgeranno in parte nella piazza di Pressano per proseguire nella corte della casa Schulthaus dove ha sede la cantina del Vignaiolo Fanti Alessandro. Qui potrete degustare i vini dell’Azienda Vignaiolo Fanti con l’eleganza del Manzoni Bianco e Sauvignon, dell’Azienda Agricola Cesconi con il suo Nosiola e il Moratel ed ancora Villa Persani che porterà Silvo spumante Brut Nature, Nerosilvo un rosso barricato e anche dell’ottimo succo di mela. Il tutto accompagnerà un gustoso tagliere di salumi “portami via” di Troier Carni; brioches, strudel e barchetta degustazione (tortina alle mele e noci, tortina dei ciucioi, pralina al vino) della Pasticceria Bronzetti; Caffè Adler con caffè e sorbetto.

Qui saranno gli animatori dell’oratorio di Pressano ad intrattenere i più piccoli, con giochi in piazza. Inoltre creeranno una magica atmosfera due intrattenimenti musicali:

  • alle ore 11.00 in Piazza a Pressano suonerà il Diapason Sax Connection, accompagnato alla batteria dal prof. Giovanni Principe;
  • alle ore 15.00 presso il Portico dei Fanti suonerà il Gruppo di violini della classe del prof. Franco Evangelista.

Dopo una piacevole camminata Maso Grener farà capolino tra le vigne. In questa straordinaria oasi verde affacciata sulla valle dell’Adige potrete fermarvi per ammirare l’esposizione di trattori d’epoca “teste calde”; un’emozionante esposizione di quadri di arte grafica di Monica Garofalo e vedere all’opera lo scultore che realizzerà sculture in legno.

 

A pochi passi da Maso Grener troviamo Maso Tratta, qui il palato godrà del gusto, di quello del Vigna Bindesi Pinot Nero 2015 – Vigna Tratta Chardonnay 2016 direttamente dal vigneto di Maso Grener, del Talento Brut Diamicton 2012 proposto da NeNo Produttori d’Elite, nonché del Nosiola IGT Dolomiti prodotto dall’Azienda Agricola Pasolli che dal Maso Spon arriverà anche col suo delizioso succo di mela. Quest’anno potremo degustare anche una spumeggiante birra artigianale di Mastro Rebuf AMOR PERDU’ blanche e SAN ROCK pils oltre alle tisane di Trentino Erbe.

L’Agritur Maso Tratta preparerà la rustica zuppa agli asparagi, l’orzetto e la merenda contadina (panino imbottito – mela – fettina di dolce) che potrai consumare anche sotto i vigneti di Maso Tratta e Maso Grener.

  • ore 11.00 esibizione di Ginnastica ritmica con associazione sportiva ASD Ginnastica di Mezzo – Official
  • dalle 13.00 alle 18.00 corso mountain bike bimbi organizzato da Ivan Degasperi di Bike Movement A alcune biciclette e caschi sono a disposizione, ma chi vuole può portare la propria attrezzatura
  • ore 15.00 esibizione del coro RIGO DRITTO di Rovereto
  • laboratorio creativo per bambini e ragazzi dai 6 anni in su, organizzato dalla Gsh Cooperativa Sociale Onlus

Proseguendo nell’itinerario sarà la volta di Maso Poli dove le Donne Rurali ti proporranno gli Spätzle al burro fuso, un piatto di formaggi e salumi e delle dolcissime frittelle di mela. Qui a presentare i loro prodotti ci saranno l’Azienda Agricola Maso Poli col suo Sorni Rosso Marmoram DOC, Abate Nero con le bollicine del suo Abate Nero Domini Trento DOC, il Müller Thurgau DOC delle Cantine Monfort ed il gusto genuino di Perseche e succo di mela prodotti di LaMeLAVISpa.

Al mattino la vostra permanenza sarà allietata dalla musica dal vivo e nel pomeriggio si proseguirà, dalle 11.00 alle 17.00 con intrattenimento per i bambini con “Mammeland”.

Lungo la Strada del Vino giungerai poi a Maso Panizza di Sopra per la tua quinta tappa, bellissima location potrai degustare i vini dell’Azienda Agricola Brugnara con Nosiola, Sebastian Lagrein, e dell’Azienda Agricola Eredi di Cobelli Aldo con il Teroldego Grill e l’Arlevo Sorni Bianco. In abbinamento la Trattoria Vecchia Sorni propone gnocchi di polenta al ragù di coniglio aromatizzato alla Nosiola, tortino all’olio extravergine del Garda e limone.

Allieteranno il pomeriggio il concerto di Milo Brugnara e band (ore 13 circa) e per i più piccoli sarà allestito un laboratorio per bambini didattico/naturalistico con materiali di ispirazione montessoriana.

Maso Nuovo ospiterà la tappa numero sei, in cui saranno i vini della Cantina La-Vis con Sauvignon Vich 2015 Trentino doc e Teroldego Rover 2015 Dolomiti; l’Azienda Agricola Marco Dallona con il suo Pinot Nero.

Il tutto accompagnato da un gustoso piatto di carne salada cotta (in alternativa formaggi misti) con tortel di patate e cavolo cappuccio proposto dall’Agritur La Lanterna.

Maso nero è una nuova tappa del nostro percorso gastronomico. In questa settima tappa potrete degustare i vini dell’Azienda Agricola Molino dei Lessi con il suo vino biologico Johanniter Bianco 2016, Due Rubini 2008 oppure il suo succo d’uva BIO. Oppure potrai scegliere di degustare un Maso Nero Trento DOC 2012, un Ternet Teroldego IGT di Maso Nero o la birra artigianale del birrificio artigianale Nerobrigante FRA DIAVOLO, stile Vienna proposta.

La proposta gastronomica prevede: gnocchi caserecci allo speck croccante e punte di asparagi di ADO Rosticceria Trentina, biscotti artigianali al latte bio della Val Rendena della pasticceria Bronzetti e il caffè Adler.

Il tutto sarà allietato dalla “Jazzy band” formata da un gruppo di studenti del conservatorio che si esibirà in pezzi di propria composizione. E potrai ammirare lo stand dei manufatti realizzati a mano presso i Laboratori occupazionali della Cooperativa Sociale GSH.

Con una piacevole passeggiata immersa nel verde saliamo verso Maso Belvedere, un’altra nuova tappa di questo gustoso percorso. Qui l’azienda Agricola Devigili ci aspetta per degustare i suoi vini Rebo 2015, Müller Thurgau 2017, la sua Grappa Barricata con cioccolato fondente o assaporare il suo sciroppo di sambuco. Ammirando tutta la vallata potrai degustare il tortel di patate con salumi e formaggi trentini o per i più piccoli un panino con würstel.

La permanenza a Maso Belvedere sarà allietata:

  • da mostra personale di pittura a cura di Claudia Crescenzi,
  • dall’osservazione del sole in H-ALPA con il telescopio a cura di EITSA associazione astrofili Caldonazzo e alle 13 dal concerto country e blues con Flavio Delladio.
  • dalla visita guidata all’alambicco di famiglia, pezzo raro di rilevanza storica.

Il nostro tour enogastronomico termina della straordinaria location di Maso Alto dove la vista non ha confini. L’agribirrificio Maso Alto apre le porte per far visitare il laboratorio di produzione della birra Maso Alto. In degustazione ci saranno le nostre birre e una selezione di vini della Cantina Bolognani.

In questa tappa sarà possibile degustare in terrazza orzotto di asparagi, polenta e spezzatino a cura del gruppo CRCSD Paganella e alle ore 15 ascoltare musica dal vivo con i Blues Bringers Trio.

Un programma ricco… vissuto a livello sensoriale, nei profumi del cibo, nella degustazione dei vini, nella vista di questi magnifici masi e nei suoni degli intrattenimenti musicali, sulle Colline Avisiane, lungo la Strada del Vino tra Pressano e Sorni.

 

 

CONDIVIDI