Comunicato stampa del Consorzio Levico Terme in Centro del’11 gennaio 2018

A pochi giorni dalla chiusura della sedicesima edizione del Mercatino di Natale di Levico Terme, il bilancio complessivo della manifestazione risulta positivo, con un’affluenza di pubblico in linea con gli anni precedenti per la soddisfazione degli organizzatori del Consorzio Levico Terme in Centro. I punti di forza che hanno decretato il successo dell’evento sono dati proprio dagli anni di esperienza che il comitato ha alle spalle, elemento che porta a ricercare una qualità sempre maggiore nella cura dei particolari a tutti i livelli, a partire dall’attenta selezione degli espositori, passando per la gestione puntuale della logistica sino ad una promozione capillare che viene svolta durante tutto il corso dell’anno.

Il livello medio di soddisfazione è buono sia per gli esercenti della località, sia per gli espositori all’interno del Parco; in particolare, questo dato è comprovato anche dal fatto che più dell’80% delle 65 casette presenti ha già rinnovato la richiesta di partecipazione al prossimo Mercatino e ha dimostrato interesse ad aderire agli altri Festival che animano il centro di Levico Terme dalla primavera all’autunno.

L’unicità della location del Parco Secolare degli Asburgo e l’attenzione per la qualità dell’offerta restano elementi di attrattiva rilevanti, ma anche le attività di marketing e comunicazione messe in atto hanno sicuramente avuto una grande importanza per mantenere alti gli esiti del Mercatino. Oltre alla distribuzione delle più tradizionali brochure cartacee in molte regioni d’Italia, la promozione è passata anche da tv e radio, ma soprattutto dai canali web e social, generando quasi due milioni di visualizzazioni dei contenuti relativi all’evento. Di conseguenza, le richieste di prenotazione alberghiere giunte dal portale visitlevicoterme.it sono state in netta crescita, così come si sono mantenuti buoni gli arrivi di camper e dei bus turistici di gruppi organizzati.

Inoltre, a fare la differenza sono gli elementi di contorno della manifestazione, prime tra tutte le attività dedicate alle famiglie, che al Mercatino hanno potuto creare far creare ai bambini simpatici lavoretti realizzati con materiali di riciclo al Villaggio degli Elfi, vedere da vicino gli animali della fattoria, fare giri in carrozza e passeggiate con pony, lama e alpaca. Anche il nuovo servizio del Baby Pit Stop è stato particolarmente apprezzato da quanti hanno potuto prendersi cura dei propri bebè in un luogo tranquillo e riscaldato, dove poter allattare e cambiare i pannolini.

Ad attirare molti visitatori sono stati pure gli eventi dedicati ai sapori trentini, che hanno messo in luce i segreti della produzione del Formaggio di Malga, della Polenta, del Miele e delle diverse varietà di patate nel corso di Feste dedicate. Largo alle tradizioni della zona spaziando in altri settori, come quello musicale con i concerti di cori di montagna e come quello della rievocazione storica con le sfilate dei figuranti della Corte Asburgica. Anche l’artigianato è stato valorizzato con il Simposio di Scultura EncontrArte, che ha visto una selezione di artisti impegnati a creare nuove statue del bel Presepe a grandezza naturale esposto in Piazza della Chiesa. L’interesse per il simbolo d’eccellenza del Natale è stato rilevato anche dal numero di ingressi alla mostra di presepi ospitata nella saletta Cinecittà di via Dante. I turisti in visita a Levico Terme hanno potuto apprezzare anche le risorse storico culturali del territorio: sono soddisfacenti i risultati delle visite guidate al Forte Colle delle Benne, che da fine novembre ha ospita la mostra dell’artista Bruno Lucchi “Parole Scavate” e un’esposizione dedicata a cartoline natalizie d’epoca.

La buona riuscita della manifestazione è anche frutto di un lavoro di squadra collaudato, che vede il Consorzio Levico collaborare in prima linea con l’Azienda per il Turismo Valsugana, con il Comune, con gli albergatori locali, ma anche con il sostegno della Provincia Autonoma di Trento, della Cassa Rurale Alta Valsugana e di Itas Assicurazioni.  A completare il quadro è la grande sinergia rafforzatasi con enti ed associazioni locali, che ha visto il coinvolgimento degli ospiti del Centro Don Ziglio nella decorazione degli alberi di Natale del centro storico e negli allestimenti del villaggio del Presepe Vivente, evento che esprime al meglio la collaborazione delle realtà della cittadina con la partecipazione di centinaia di figuranti sotto la regia della Filo Levico. Da non dimenticare anche l’ottimo servizio di accoglienza al Mercatino, prestato dalla classe Quarta Turistico dell’Istituto Marie Curie nell’ambito dell’alternanza scuola lavoro.

Come di consueto, anche se la kermesse è appena terminata, gli organizzatori del Consorzio Levico Terme in Centro presieduto da Gianni Beretta sono già al lavoro per tenere alto il livello di qualità di quello che risulta essere uno dei Mercatini di Natale più apprezzati d’Italia.

CONDIVIDI