Comunicato stampa di APT Terme di Comano e Dolomiti di Brenta del 25 ottobre 2017

L’Autunno alle Terme di Comano è dedicato ai Sapori del Territorio, con sagre enogastronomiche che celebrano i prodotti tipici locali e i Paesaggi rurali, da ammirare e percorrere tra i vicoli degli antichi borghi contadini o passeggiando sui sentieri tematici e panoramici.

A partire dal 27 ottobre e poi per altri due weekend consecutivi si festeggiano la patata del Lomaso  (dal 27 al 29 ottobre) la ciuìga del Banale, ormai famoso salame affumicato fatto con carne di maiale e rape bianche (dal 3 al 5 novembre), la noce del Bleggio (11 e 12 novembre) questi ultimi Presidi Slow Food. Un’occasione unica per passare un intero weekend nella valle delle Terme di Comano, tra gusto e tradizione assaporando i prodotti tipici locali e godendosi gli splendidi paesaggi tra le Dolomiti e il Garda.

Venerdì 27 ottobre la cena sotto i vòlti di Campo Lomaso da il via alla serie di eventi enogastronomici della valle e inaugura la Festa della Patata: un raffinato menu (replicato poi sabato 28 a cena e domenica 29 a pranzo) dall’antipasto al dolce, dedicato interamente alla patata di montagna, realizzato da chef e cuochi locali e servito con cura e professionalità da volontari e collaboratori della Pro Loco della Piana del Lomaso (info e prenotazioni al nr. 335 8302256)

Sabato 28 ottobre la festa si sposta a Dasindo, presso il piazzale della COPAG, la Cooperativa dei Produttori Agricoli Giudicariesi dove il Liceo Vittoria di Trento e precisamente gli studenti delle classi 2B, 2E e 2F parteciperanno alla prima edizione di AgriArt: L’arte nel cassone, dipingendo i cassoni delle patate con pennelli e bombolette in base alla loro fantasia e creatività. L’idea è nata proprio dalla Copag e dal suo giovane direttore Luca Armanini che ha pensato di decorare i cassoni con l’obiettivo non solo di rendere la festa della patata “più colorata” ma anche di dare il via ad un progetto e ad una collaborazione che possa poi continuare anche nei prossimi anni, suscitando la curiosità del pubblico e dando quindi valore al prodotto. L’intenzione infatti è quella di riutilizzare i cassoni durante il lavoro di raccolta della prossima estate in modo da colorare i campi, suscitare interesse e soprattutto far conoscere la patata Montagnina, simbolo dell’identità della zona del Lomaso.

Gli studenti del Liceo Vittoria, impegnati nel lavoro di pittura, faranno da allegro contesto alle altre iniziative presenti durante la giornata di sabato 28: le visite guidate alla COPAG, la merenda a cura delle Donne Rurali e della Festa dell’Agricoltura e le degustazioni e lo Show Cooking dello chef Sabatino Iannone (alle ore 16.30), che propone gnocchi e polenta di patate per tutti i partecipanti.

Domenica 29 la festa continua con gli stand delle Associazioni locali che interpretano la patata in vari piatti, dal Tortel della Festa dell’Agricoltura alle pepite della Pro Loco di Ponte Arche, dalla polentina della Pro Loco della Piana del Lomaso a patate capussi e ciuiga della Pro Loco di San Lorenzo, per finire con gli Strauben delle Donne Rurali. E ancora Porte Aperte alla COPAG per tutta la giornata e alle 14.30, appuntamento con il laboratorio per bambini della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.

La zona di produzione della patata comprende anche luoghi di grande interesse culturale come la Pieve di Vigo Lomaso (visite guidate sabato e domenica alle ore 16.00), la chiesa di Dasindo con gli affreschi dei Baschenis, la mostra “Giudicarie Ieri” nel chiostro dell’ex convento francescano di Campo Lomaso e Castel Campo (visita guidata domenica 29 ad ore 15.00 su prenotazione presso APT – tel: 0465 702626; €).

La Festa della Patata è solo il primo dei tre Weekend gastronomici all’insegna del gusto, della cultura e della ruralità (www.visitacomano/WeekendDiGusto); la settimana successiva è la volta della Ciuìga, il celebre insaccato affumicato fatto con carne di maiale e rape bianche, Presidio Slow Food che si festeggia a San Lorenzo in Banale, uno dei Borghi più Belli d’Italia dal 3 al 5 nvoembre. E infine, l’11 e 12 novembre, la Noce Varietà Bleggiana, Presidio Slow Food, con la Festa della Noce a Cavrasto nel Bleggio Superiore.

 

Per info:
www.visitacomano.it 
www.stravolti.it   
www.lemontagnine.it   
www.festadellagricoltura.it 

CONDIVIDI