Corrado Gallo e Paolo Endrici_webSi è svolta ieri, lunedì 22 febbraio, alle ore 17.00, presso la Cantina Endrizzi, la terza delle cinque assemblee territoriali della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino che porteranno al rinnovo del presidente e del Comitato di Gestione dell’associazione.

L’appuntamento, dedicato ai soci del territorio Piana Rotaliana, ha registrato una grande partecipazione sia da parte delle cantine sia da parte degli enti turistici del territorio, a riprova della necessità e dell’importanza di dialogo tra questi due mondi per una significativa promozione del prodotto vino.

Al termine, è stato definito il relativo Comitato Tecnico Territoriale, composto da:

Inoltre, in qualità di membri cooptati:

Oltre a confermare all’unanimità Corrado Gallo alla presidenza, i membri del Comitato Tecnico Territoriale  hanno accolto con grande entusiasmo la candidatura di Paolo Endrici come vicepresidente.

Grazie alla disponibilità di Paolo di accompagnarmi in questo percorso – ha dichiarato Corrado Gallo, il nostro territorio ha garantito al futuro cda del Comitato di Gestione una forte rappresentanza del mondo vitivinicolo. Una presenza fondamentale visto che una significativa parte della compagine sociale della Strada appartiene a questo mondo”.

 

Mi sono proposto  – ha aggiunto Paolo Endriciper mettere la mia esperienza, anche a livello di marketing e promozione, a disposizione del gruppo, a beneficio soprattutto dei più giovani, visto che oggi la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino rappresenta un punto di riferimento importante per tutti gli attori del comparto enogastronomico provinciale.  

Con questo terzo appuntamento, dunque, la squadra del futuro cda si sta lentamente delineando: Corrado Gallo e Paolo Endrici vanno infatti ad affiancare Francesco Antoniolli, con la sua vice Francesca Eccher, e Rosario Pilati, con la sua vice Vera Rossi, in attesa di conoscere i nomi dei rappresentanti dei territori di Vallagarina (che verranno nominati il 25 febbraio) e di Lago di Garda-Dolomiti di Brenta (appuntamento il 2 marzo).

CONDIVIDI