alambicchigourmet-instagram-photo-1080x1080Secondo appuntamento per la rassegna pensata e organizzata dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino in collaborazione con l’Istituto Tutela della Grappa del Trentino, per far conoscere e provare inediti abbinamenti con la grappa trentina. Protagoniste della serata, le grappe della Distilleria Pilzer e della Azienda Agricola Francesco Poli abbinati ai piatti del Ristorante Castel Pergine.

 

 

Theo&VerenaChi l’ha detto che la grappa deve essere degustata solo a fine pasto? Cosa succede se proviamo ad utilizzarla come ingrediente in cucina e a proporla ad inizio cena?
Da questi intenti nasce la rassegna “Alambicchi Gourmet“, iniziativa fortemente voluta dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, in collaborazione con l’Istituto Tutela della Grappa del Trentino, per valorizzare uno dei prodotti più rappresentativi del territorio e mostrarne le infinite sfumature.

pilzer_13.5e8.7Prossimo appuntamento, venerdì 13 maggio al Ristorante Castel Pergine, con un menù di quattro portate:
il benvenuto è affidato ad un piatto di formaggio Vezzena stagionato e Crème brûlée al Vezzena con pere, in abbinamento a grappa di Müller Thurgau della Distilleria Pilzer; segue un antipasto a base di trota affumicata con mele e rafano, in abbinamento a grappa di Nosiola dell’Azienda Agricola Poli Francesco; si passa poi ad una variazione di agnello con pane alle erbette, patate e agretti, in abbinamento ad un calice di vino Rosso Furli dell’Azienda Agricola Maso Furli; per poi concludere con una mousse al caramello, crostatina rustica e fragole, in abbinamento alla grappa di Traminer della Distilleria Pilzer. Al termine della cena, caffè e resentin, in abbinamento a grappa riserva di Santa Massenza dell’Azienda Agricola Francesco Poli.
polifranz_13.1e13.5Un menù completo, proposto a 33 euro e comprensivo di 4 grappe, 1 calice di vino, caffè e acqua. Ogni piatto sarà accompagnato dalla spiegazione e dai suggerimenti dei produttori coinvolti, che illustreranno brevemente anche storia, processo produttivo e tipologie della Trentino Grappa.

 

Scopri il programma della rassegna su: bit.ly/alambicchigourmet  .

Per info e prenotazioni, contattare la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino allo 0461 921863 o all’indirizzo info@stradavinotrentino.com.

gemmegusto-instagram-photo-1080x1080Lavis, Mori, Ponte Arche di Comano Terme, Grumes di Altavalle e l’Altopiano della Vigolana le cinque location protagoniste del secondo appuntamento con “Gemme di Gusto”, tra trekking, degustazioni e incontri con i produttori.

Secondo weekend per “Gemme di Gusto”, ricco calendario di eventi organizzato dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, in collaborazione con i propri soci, nel corso dei fine settimana del mese di maggio.

Quei vini la sanno lunga_Archivio La VisSi parte venerdì 6 maggio, ore 18.00, a Lavis con Quei vini la sanno lunga, in cui la storia di vini e spumanti verrà raccontata tra passeggiate nei vigneti e degustazioni verticali. Insieme agli accompagnatori, si raggiungerà Maso Franch per visitare il vigneto che produce l’Incrocio Manzoni Bianco e degustare il Manzoni Bianco Bio. Si prosegue nel vigneto crù di Maso 7 Fontane, ovvero la vigna che produce lo Chardonnay base spumante per il metodo classico Aquila Reale, dove si incontrerà la famiglia Moser e si degusterà la Nosiola 7 Fontane. Infine rientro a Lavis per una doppia verticale di tre annate dei due vini prodotti nelle vigne visitate, abbinati ad altrettante proposte gastronomiche a base di asparago di Zambana. Il costo a persona è di 45 euro ed è necessaria prenotazione telefonando al numero 0461 440114/150.

Un sorso di primavera_Archivio Strada del Vino e dei Sapori del TrentinoLo stesso giorno, dalle 19.00 alle 21.00, la Cantina Mori Colli Zugna di Mori dà appuntamento per Un sorso di primavera, stuzzicanti abbinamenti enogastronomici in replica anche il 13, il 20 e il 27 maggio. Guidati da Erika e dal suo staff, si potranno scoprire i prodotti del territorio (erbe aromatiche, prodotti ittici o prodotti a base di farine molite a pietra) che meglio si sposano ai vini bianchi e profumati, come il Trentino Doc Gewürztraminer, il Müller Thurgau, il nuovo Serico o lo spumeggiante Trentodoc Morus. Le degustazioni sono a pagamento, info e prenotazioni al numero 0464 917918.

Camminare con gusto_Archivio Strada del Vino e dei Sapori del Trentino (2)Sabato 7 maggio si apre con Camminare con gusto, trekking alla scoperta dei prodotti tipici trentini, alle 13.30 a Ponte Arche di Comano Terme (in replica anche il 21 maggio), una passeggiata di tre ore tra luoghi ad alto valore artistico-culturale e territori ad alto valore agroalimentare. Si parte dall’hotel del Comano Cattoni Holiday verso Poia e Vigo Lomaso, per visitare una delle pievi più antiche del Trentino, dedicata a San Lorenzo. A Dasindo, dopo aver visitato la chiesetta dedicata alla Madonna Assunta, affrescata da Baschenis, e la casa di Giovanni Prati, si raggiunge la Co.P.A.G., la Cooperativa di Produttori Agricoli Giudicariesi, per scoprire prodotti a km-zero come le patate del Lomaso, gli ortaggi, le mele, le ciliegie e i piccoli frutti. Infine, attraversando la Val Lomasona, si scoprirà il mondo di Agrilife, azienda agricola con allevamento di asini, coltivazioni di piante officinali, patate, mais e fattoria didattica, per raggiungere poi Villa di Campo a Vigo Lomaso, dimora storica di charme dove si svolgerà una degustazione di prodotti tipici trentini a km-zero. Il costo a persona è di 15 euro (7 euro per i bambini). Per info e prenotazioni, chiamare il numero 0465 701442 entro venerdì 6 maggio.

Dolcezze di maggio_Archivio Azienda Agricola GioVe (2)Sabato 7 maggio, alle 14.30, è in programma anche Dolcezze di maggio a Grumes di Altavalle, ovvero una camminata di 2 ore e mezzo lungo il Rio dei Molini e il Sentiero dei Vecchi Mestieri con visita all’azienda agricola GioVe Officinali, dedicata alla lavorazione di erbe officinali, e successiva degustazione di tisana alle erbe accompagnata dai dolci preparati con il miele dell’Apicoltura Marco Vettori. Conclusione dell’escursione al Green Grill di Grumes, con la degustazione di Essenzia dell’Azienda Agricola Pojer e Sandri. Il costo a persona è di 5 euro (3 per i bambini). Per info e prenotazioni, chiamare il numero 349 5805345 o scrivere a info@vivigrumes.it.

Vigolana Camina e Magna_Archivio Consorzio Turistico della Vigolana (1)Infine domenica 8 maggio, dalle 8.00 in poi, è tempo della XI edizione di Vigolana camina e magna, camminata di 14 km alternata a 12 gustose tappe gastronomiche lungo l’Altopiano della Vigolana, tra paesi, stradine e frutteti. Dal pane alla frutta, dal formaggio ai succhi di mela, dai salumi più tipici – le “brentele” alle confetture, dalle tisane alla grappa per terminare con i dolci, in una giornata all’insegna della natura e del gusto. La quota di partecipazione è di 24 euro per gli adulti e 12 euro per i ragazzi. Possibilità di acquisto di un pacchetto famiglia (2 adulti e 2 ragazzi) a 55 euro. Per info e prenotazioni, chiamare lo 0461 848350.

Per seguire sui social gli appuntamenti e commentare in diretta è attivo l’hashtag #gemmedigusto.

 

Programma completo e dettagli su www.stradavinotrentino.com oppure bit.ly/Gemmedigusto  

 

Birra artigianale_Archivio Strada del Vino e dei Sapori del Trentino (2)Una serie di appuntamenti con protagoniste le birre artigianali trentine organizzate dai soci della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nel corso del mese di maggio, in previsione del Festival di Fondo.

 

In attesa della terza edizione di CerevisiaFestival dedicato alla Birra Artiginale trentina in programma a Fondo dal 22 al 22 maggio – , durante tutto il mese di maggio si svolge “A tutta birra“, appuntamenti a tema organizzati dai soci della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino per contribuire a diffondere e valorizzare la produzione brassicola locale.

Un’occasione per degustare alcune delle specialità dei birrifici artigianali trentini e scoprire prelibati abbinamenti a tavola. Dall’1 al 31 maggio, la Trattoria Vecchia Sorni di Lavis sviluppa un intero menù – insalata di orzo antico di Anterivo con ricotta, avocado e pomodorini; ravioli farciti di coniglio su riduzione di birra e bruscandoli; filetto di manzo alla birra scura con verdure di stagione e patate e infine spumoso alla birra con gelato allo zenzero e composta di lamponi – in abbinata alla Birra del Bosco.

Menù completo, disponibile sempre durante tutto il mese, anche a Riva del Garda, presso il Ristorante Villetta Annessa con Villetta a Tutta Birra: ogni giorno, dalle 19.00 alle 22.30, si potranno degustare carpaccio di carne salada, Trentingrana e insalatina condita all’olio evo del Garda e birra; lasagnetta con ragù di coniglio e asparagi verdi; coscia di pollo cotta in umido nella birra e crocchette di polenta e gelato alla vaniglia, croccante di biscotto e caramello alla birra. Tutto realizzato, e in abbinamento, con Birra Lagorai.

Birra artigianale_Archivio Strada del Vino e dei Sapori del Trentino (1)Il Moja Ristorante Caffetteria di Rovereto, invece, si concentra sull’accoppiata Stinco & birra a disposizione tutto il mese sia a pranzo che a cena, con stinco cotto insieme alla birra Porter “Dark Beer” di Birra del Bosco, proposta ovviamente anche in abbinamento.

Abbinamenti con la carne anche a Covelo di Terlago: Ca’ dei Giosi propone infatti il 6 e 7 maggio, dalle 19.30 alle 24.00, Panino gourmet con arrosto di maiale sfilacciato con BBQ, capucci conditi e cipolla, e il 20 e 21 maggio, stesso orario, Hamburger gourmet. Entrambi realizzati con il pane del Panificio Tecchioli e abbinati alle specialità di Birrificio Rethia, che sarà protagonista anche di svariate degustazioni (Arco, 14 maggio presso Le Arti di Artemisia – Rovereto, 13 maggio presso Le Radici – Sarnonico, 14 maggio presso il Bicigrill), dell’iniziativa A Tavola con il Birrificio Rethia presso la Locanda Tre Chiavi di Isera – in abbinamento a Fanzelto di Terragnolo con Luganega di Bezzecca; carne di cavallo affumicata di Rovereto; speck trentino e Ciuìga di San Lorenzo in Banale; gigli al ragù di Luganega del Trentino; carne salada e fasoi  – e della speciale promozione 4 Birre per 4 Birrifici, in programma dal 9 al 21 maggio all’Enoteca Grado 12 di Trento, insieme a Birra Lagorai, Nerobrigante e Birra del Bosco.

Birra in tavola, infine, anche al Ristorante da Pino di Mezzolombardo che propone Degustando con la birra artigianale trentina: due serate in cui verrà realizzato uno speciale menù ad hoc – involtino di filetto di salmerino e invidia belga con ragout di patate e mele e bernese alla birra; risotto di selezione Carnaroli mantecato alla birra artigianale con stinchetto di maialino, coscetta di coniglio farcita con insalata di orzo e birra, cioccolato e fragole -in abbinamento, il 5 maggio, alle eccellenze firmate da Nerobrigante e il 12 a quelle di Birra del Bosco. Il 21 maggio le birre artigianali di Nerobrigante sono di scena anche al Bar Giulia di Mezzolombardo, dalle 17 alle 21, per uno speciale aperitivo in compagnia dei formaggi del Rifugio Crucolo.

 

Per maggiori info: bit.ly/atuttaBirra

 

gemmegusto-instagram-photo-1080x1080Degustazioni, trekking enogastronomici, laboratori creativi, gustose cene, visite presso i produttori e molto altro in programma per la nuova edizione di “Gemme di Gusto”: una ventina di appuntamenti nei 5 weekend del mese di maggio organizzati dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino in collaborazione con i propri soci per dare il benvenuto ufficiale alla primavera valorizzando il territorio e le sue eccellenze enogastronomiche, artistiche, naturali.

 

Sesta edizione per “Gemme di Gusto”, ricco calendario di eventi organizzato dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, in collaborazione con i propri soci, nel corso dei 5 fine settimana del mese di maggio.

Numerose le iniziative in programma, pensate per soddisfare tutti i tipi di target – dalla famiglia alle giovani coppie fino ai gruppi di amici – uniti dalla comune passione verso la scoperta delle eccellenze del panorama enogastronomico trentino. Le location? Ovunque! Dai territori della Vallagarina a quelli della Valle dei Laghi, dalla Valle di Cembra alla Piana Rotaliana, senza dimenticare la Valsugana, la città di Trento e le sue colline circostanti.

CalendimaggioDebutto nel weekend del 30 aprile/1 maggio, a Nogaredo, con la XVIII edizione di Calendimaggio, dal titolo “Donne nel mondo. Intrecci tra tradizione ed integrazione“, viaggio tra culture, società ed epoche diverse.  Ispirata al processo di stregoneria del 1647, la manifestazione sposa il tema della valorizzazione del mondo femminile e delle tradizioni legate alla primavera, tra tavole rotonde, mostre d’arte, spettacoli in piazza, nella suggestiva cornice di Palazzo Lodron, e laboratori per bambini, degustazioni e trekking presso il Giardino dei Ciliegi.

Calendimaggio_Archivio Comune di Nogaredo2Due, in particolare, i trekking proposti per la giornata di domenica: alle ore 10.00, “Alla scoperta del territorio“, dalla Piazza Centrale di Nogaredo a Castel Noarna accompagnati dal Gruppo Nordic Walking Arcobaleno, con degustazione finale dei vini dell’Azienda Agricola Castel Noarna; alle ore 14.00, “Tra i profumi della terra“, alla scoperta dei dintorni di Nogaredo con degustazione finale di grappe della Distilleria Marzadro e momento di prosa con la scrittrice Lia Cinà. La partecipazione è gratuita; per ulteriori informazioni, contattare il numero 0464 430363 o visitare il sito www.calendimaggio.org.

Per seguire sui social gli appuntamenti e commentare in diretta è attivo l’hashtag #gemmedigusto.

Programma completo e dettagli su www.stradavinotrentino.com oppure bit.ly/Gemme2015

 

Comunicato del Consorzio Levico Terme in Centro, del 22 aprile 2016

 

presentazione Festival del Latte e della Lana Levico Terme (2)Dal 28 aprile al 1 maggio lungo le vie del centro di Levico Terme

Da giovedì 28 aprile a domenica 1 maggio le vie di Levico Terme saranno animate dalla quarta edizione del Festival del Latte e della Lana. Si tratta di un vero e proprio percorso lungo il centro storico che permetterà a tutti di esplorare la vita nelle nostre malghe, la tradizione contadina, la produzione del latte e del formaggio e i processi di lavorazione della lana.

L’evento inaugura un anno ricco di festival organizzati dal Consorzio Levico Terme in Centro, che opera con la preziosa collaborazione dell’Azienda per il Turismo Valsugana, del Comune di Levico Terme, della Cassa Rurale e della Provincia Autonoma di Trento.

Durante il Festival verrà allestita per l’occasione una vera e propria fattoria per avvicinare i più piccoli ai simpatici animali che abitano le nostre malghe. Le eccellenze delle montagne di Levico saranno presenti e attive con le dimostrazioni dei lavorazione del latte, in particolare le aziende agricole di Malga Palù dell’Altopiano di Vezzena, di Malga Masi del Lagorai e Le Mandre della vicina Bedollo, che proporrà la tosatura della pecora. Tramite il simpatico progetto dell’ApT Valsugana, presso la casetta info del Festival sarà possibile adottare una mucca da visitare in malga durante il periodo dell’alpeggio per ritirare i prodotti caseari del suo latte.

I visitatori potranno anche assistere ai passaggi di lavorazione della lana: dalla tosatura delle pecore alla cardatura, dalla filatura alla creazioni di oggetti tradizionali come un cappello di pastore, ma anche mettersi alla prova con laboratori creativi.

Presso la biblioteca di Levico Terme sarà possibile consultare una raccolta di testi dedicati al latte, al formaggio, all’allevamento e alla pastorizia. Anche la “Via Lattea” sarà dedicata all’informazione con tabelle per scoprire tutti i segreti delle produzioni casearie. Per approfondire le tematiche con esperti, sarà possibile partecipare ad incontri formativi e a degustazioni guidate organizzate grazie alla condotta Slow Food Valsugana e Lagorai. In via Dante, nella saletta del cinema, si potrà trovare una mostra degli antichi attrezzi caseari dei caseifici locali.

Le mattinate di giovedì 28 e di venerdì 29 aprile saranno dedicate alle scuole della regione che potranno partecipare gratuitamente a laboratori a tema e dimostrazioni didattiche, supportati dagli studenti dell’ Istituto Tecnico Economico “Turismo” Marie Curie di Levico.

Largo spazio ai più piccoli anche nel fine settimana, grazie ai tanti laboratori creativo-didattici, all’animazione con truccabimbi e giochi, a giri in pony e alla baby dance country.

Oltre alle prelibatezze culinarie a base di latte proposte dai ristoranti e dai bar di Levico non mancheranno gli appuntamenti gastronomici con gli chef in piazza, che proporranno deliziose ricette locali sotto gli occhi dei visitatori e dimostrazioni di trasformazione del latte, dove grazie alle mani attente dei casari si potrà assistere alle diverse fasi della lavorazione di ricotta, tosella e alla filatura della mozzarella.

Durante le stesse giornate, presso il vicino PalaLevico sarà possibile visitare gratuitamente l’Expo Valsugana Lagorai, giunto ormai alla ventesima edizione, dedicato ai temi della casa, dell’alimentazione, del benessere e della sicurezza (29/4-1/5).

 

 

Il programma completo del Festival è disponibile sul portale: www.visitlevicoterme.it

gemmegusto-instagram-photo-1080x1080Degustazioni, trekking enogastronomici, laboratori creativi, gustose cene, visite presso i produttori e molto altro in programma per la nuova edizione di “Gemme di Gusto”: una ventina di appuntamenti nei 5 weekend del mese di maggio organizzati dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino in collaborazione con i propri soci per dare il benvenuto ufficiale alla primavera valorizzando il territorio e le sue eccellenze enogastronomiche, artistiche, naturali.

Sesta edizione per “Gemme di Gusto”, ricco calendario di eventi organizzato dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, in collaborazione con i propri soci, nel corso dei 5 fine settimana del mese di maggio.

bosentinoNumerose le iniziative in programma, pensate per soddisfare tutti i tipi di target – dalla famiglia alle giovani coppie fino ai gruppi di amici – uniti dalla comune passione verso la scoperta delle eccellenze del panorama enogastronomico trentino. Le location? Ovunque! Dai territori della Vallagarina, porta meridionale del Trentino, alla splendida Valle dei Laghi, con il suo incredibile clima mediterraneo, dalla Valle di Cembra, tra montagne di porfido e terrazzamenti di vigna, alla Piana Rotaliana, senza dimenticare la Valsugana, la città di Trento e le sue affascinanti colline circostanti.

Debutto nel weekend del 30 aprile/1 maggio, a Nogaredo, con l’appuntamento Calendimaggio – Donne nel mondo che si aggancia al processo di stregoneria del 1647 per parlare di valorizzazione del mondo femminile e tradizioni legate alla primavera, tra tavole rotonde, mostre d’arte, spettacoli in piazza, laboratori per bambini e trekking.

GROTTA SPUMANTI 2Cinque gli appuntamenti in programma nel weekend successivo: venerdì 6 maggio con Quei vini la sanno lunga a Lavis, in cui la storia di vini e spumanti verrà raccontata tra passeggiate nei vigneti e degustazioni verticali, e con Un sorso di primavera, stuzzicanti abbinamenti enogastronomici in programma presso la Cantina Mori Colli Zugna di Mori e in replica anche il 13, il 20 e il 27 maggio; sabato 7 maggio con Camminare con gusto, trekking alla scoperta dei prodotti tipici trentini a Ponte Arche di Comano Terme, tra luoghi ad alto valore artistico-culturale e territori ad alto valore agroalimentare, e con Dolcezze di maggio a Grumes di Altavalle, per una camminata lungo il Rio dei Molini e il Sentiero dei Vecchi Mestieri con visita in un’azienda agricola dedicata alla lavorazione di erbe officinali e successiva degustazione; infine domenica 8 maggio con Vigolana cammina e magna, sull’Altopiano della Vigolana, dove si visiteranno paesi, stradine e frutteti per un totale di 14 km intervallati da 12 gustose tappe gastronomiche.

Si prosegue da venerdì 13 a domenica 15 maggio con Ecologica-mente a Lavis, un intero weekend dedicato alla valorizzazione dell’ambiente con iniziative rivolte soprattutto ai bambini per stimolarli a riflettere e mettersi in gioco e una proposta gastronomica studiata ad hoc per loro, e sabato 14 maggio con La primavera fiorisce nella Grotta dello Spumante, a Nomi, che prevede una passeggiata tra boschi e vigneti seguita da una degustazione di metodo classico in abbinamento a prodotti ittici e, per i più piccoli, di pane, confettura e succhi di frutta.

xIMG_5699Venerdì 20 maggio è invece la volta di Red Velvet a Mezzocorona, una serata dedicata ai vellutati vini rossi autoctoni, ovvero Marzemino, Lagrein e Teroldego Rotaliano, proposti in abbinata a formaggi trentini in 5 piatti degustazione; sabato 21 maggio torna Camminare con gusto, trekking alla scoperta dei prodotti tipici trentini a Ponte Arche di Comano Terme, mentre lo stesso giorno a Dro è prevista una passeggiata tra vigneti e oliveti alla scoperta delle produzioni biologiche della zona, con pranzo finale e intrattenimento musicale con Quattro passi tra borghi, vigneti e oliveti nell’Alto Garda e a Sopramonte di Trento Incontro con i boschi e i sapori del Monte Bondone. Il fine settimana si conclude domenica 22 maggio, con il trekking culturale Lungo il Dürerweg dal centro di Cembra al Castello di Segonzano, attraverso i terrazzamenti vitati tipici della Valle di Cembra, lungo i sentieri attraversati dal Dürer, con piccole soste di degustazioni e pranzo rustico finale accompagnato da uno spettacolo.

xIMG_0613Gran finale con 5 appuntamenti nell’ultimo fine settimana del mese: venerdì 27 maggio, a Pergine Valsugana con Gustando la primavera, dove si potrà assaporare un ricco menù realizzato con i sapori del territorio, e a Sarche di Calavino con Valle dei Laghi, Valle di gusto; sabato 28 maggio a Lavis sarà invece la volta di Gemme dei Ciucioi, dove i produttori lavisiani propongono gustose degustazioni all’interno del suggestivo scenario del Giardino dei Ciucioi, e a Cognola di Trento con Tramonto sulla collina dell’Argentario, per una passeggiata al tramonto sulle colline di Trento, seguita da un aperitivo tra le vigne e una cena con prodotti locali presso una villa seicentesca. Infine, domenica 29 maggio, a Valle San Felice di Mori, Erborista per un giorno, ovvero una visita guidata in un’azienda impegnata nella produzione di erbe officinali, seguita da una degustazione di mieli e sciroppi. La mattina proseguirà poi con una colazione “light&green” e una passeggiata nei campi per scoprire i principi base dell’agricoltura biologica, della permacoltura e le caratteristiche delle zone montane e del Garda.

Programma completo e dettagli su bit.ly/Gemmedigusto

Azienda Agricola Salvetta, Cantina Roverè della Luna Aichholz, Cavit, Mezzacorona, La Vis, Opera Vitivinicola in Valdicembra, Vivallis sono i “magnifici 7″ della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino premiati nell’ambito del Concorso Enologico Internazionale della kermesse. Tripla Gran Menzione anche a Agraria Riva del Garda al Concorso Internazionale Sol D’Or.

5starOttimi risultati per le aziende vinicole socie della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino a Vinitaly 2016 conclusosi ieri a Verona. Sono infatti ben 11 su 14 totali trentine le etichette premiate nell’ambito del Concorso Enologico 5 Star Wines organizzato annualmente dalla kermesse.

Nato 23 anni fa con lo scopo di premiare e stimolare lo sforzo delle aziende vinicole che investono nel continuo miglioramento qualitativo dei propri prodotti, il riconoscimento rappresenta una garanzia per i buyer internazionali sulla qualità dei nuovi vini immessi sul mercato ma ancora non conosciuti.  Quest’anno, per la prima volta, è stato introdotto il giudizio in centesimi e il premio viene riconosciuto solo ai vini che hanno raggiunto o superato la valutazione di 90 punti.

Per la categoria bianchi, sono stati premiati Vigneti delle Dolomiti IGT Bianco Cuvée Maso Toresella 2014 di Cavit, con 92 punti; e due nuovi bianchi della linea “I Classici” della Cantina Roverè della Luna Aichholz, ovvero il Pinot Grigio 2015 e il Traminer Aromatico 2015, entrambi con un punteggio di 91.

Per la categoria rossi, il Trentino DOC Lagrein Riserva “Castel Firmian” 2013 di Mezzacorona ha ottenuto 92 punti mentre il Trentino DOC Cabernet Sauvignon “Ritratti” 2012 di La Vis e il Trentino DOC Superiore “Quattro Vicariati” 2012 di Cavit si sono assestati a quota 91. 90 punti, infine, per il Vallagarina IGT Rosso “Suseya” 2013 di Vivallis.

Tra gli spumanti, posto d’onore per il Trentodoc Pas Dosè Millesimato “Rotari Alperegis” 2009 di Mezzacorona, con 91 punti, seguito da Trentodoc Brut Rosè Noir “Opera” di Opera Vitivinicola in Valdicembra e Trentodoc Brut Millesimato “Vervè” 2012 di Cantina Roverè della Luna Aichholz, entrambi a 90 punti.

Premiato anche un prodotto nella categoria dolce, ovvero il Trentino DOC Vino Santo 2009 dell’Azienda Agricola Salvetta di Madruzzo, che ha ottenuto 91 punti.

I punteggi ottenuti assumono ancora più rilevanza se si considera che il panel giudicante era composto da commissioni formate da esperti di altissimo valore internazionale, di riconosciuta esperienza e di grande credibilità, ciascuna delle quali ha giudicato i vini di una specifica area geografica di produzione, per garantire ai partecipanti provenienti da tutti i Paesi produttori una valutazione supportata da un’effettiva conoscenza della tipologia del proprio vino.

Soddisfazioni anche sul fronte olio con 3 riconoscimenti ottenuti da Agraria Riva del Garda nell’ambito del Concorso Internazionale Sol d’Oro, il più importante a livello mondiale. L’azienda ha infatti ottenuto una Gran Menzione nella categoria monovarietali con il 46° Parallelo Monovarietale; una Gran Menzione nella categoria biologici con il 46° Parallelo Biologico; e, infine, una Gran Menzione nella categoria fruttato medio con l’Uliva – olio extravergine d’oliva DOP Garda Trentino.

  • Commenti disabilitati su VINITALY, 7 SOCI DELLA STRADA DEL VINO E DEI SAPORI DEL TRENTINO
    PREMIATI DAL 5 STAR WINES

copertina brochure Viaggi di GustoIl turismo enogastronomico cresce e la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino risponde presentando in anteprima alla kermesse veronese quattro itinerari di viaggio dedicati a tutti i wine&food lovers. Obiettivo: rendere l’enogastronomia una principale motivazione di vacanza, facendo leva sulla forte attrattività di cui gode il territorio e offrendo una proposta variegata e completa.

Garda & Dolomiti tasteSempre più turisti considerano l’enogastronomia, insieme alla cultura, la principale motivazione del viaggio in Italia e spesso la spesa per cibo e bevande supera quella investita nell’alloggio. Anche il tradizionale souvenir è stato scalzato dall’acquisto del prodotto tipico alimentare. Questo il contesto di riferimento in cui ha preso forma “Viaggi di Gusto“, il progetto della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino orientato a proporre un’offerta turistica enogastronomica completa che, attraverso una serie di itinerari che si snodano tra città di Trento, Vallagarina, Valle dei Laghi, Piana Rotaliana e Val di Cembra, sia in grado di raccontare i vari territori e le loro peculiarità enogastronomiche, partendo dalla considerazione che vino e cibo siano straordinari comunicatori culturali, in grado di veicolare tradizioni e tipicità.

Vini,natura e cultura6Un’iniziativa per wine&food lovers, ma anche per semplici appassionati e amanti del buon bere e del buon mangiare, che verrà presentata ufficialmente in occasione del Vinitaly, attraverso la distribuzione delle brochure presso lo spazio espositivo della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, all’interno del Padiglione 3.

Un sorso di TrentinoQuattro i percorsi attualmente disponibili:

  • Vini, natura e cultura, 3 intense giornate per conoscere i paesaggi, i luoghi e le produzioni enologiche del Trentino in un ideale percorso che parte da Vallagarina e Valle dei Laghi, alla scoperta di Marzemino, Nosiola e Vino Santo, passa dalla città di Trento, per una giornata dedicata al Trentodoc, e si conclude tra Val di Cembra e Piana Rotaliana, per celebrare Müller Thurgau e Teroldego Rotaliano;
  • Un sorso di Trentino, 5 giorni dedicati ai 5 vini testimonial del territorio: il primo giorno sono protagonisti Vallagarina e Marzemino, il secondo città e collina di Trento e Trentodoc, il terzo Piana Rotaliana e Teroldego Rotaliano, il quarto Val di Cembra e Müller Thurgau e il quinto Valle dei Laghi e Nosiola e Vino Santo;
  • Alambicchi e castelli, 3 giorni tra ville e castelli degustando le grappe del Trentino che prevede una prima giornata tra Trento e Santa Massenza, alla scoperta della Grappa di Chardonnay, di Nosiola e di Vino Santo, prosegue tra Piana Rotaliana e Val di Cembra, con la Grappa di Teroldego e Müller Thurgau e si conclude con Val di Ledro e Vallagarina, con liquori e grappa di Marzemino;
  • Garda & Dolomiti taste, 6 giorni dedicati alla scoperta dei più preziosi giacimenti gastronomici del territorio, passando dalle eccellenze del lago a quelle della montagna: Lago di Garda, Valle dei Laghi e Valle del Chiese, per una giornata dedicata a olio di oliva, trote e salmerini; Bleggio e Val Rendena, per un focus su Ciuìga e Spressa delle Giudicarie; Piana Rotaliana e Valsugana, alla scoperta dell’asparago bianco di Zambana e dei piccoli frutti; Valsugana e Lagorai, per degustare i formaggi di malga e scoprire il mais spin Caldonazzo; Trento e Alpe Cimbra, tra Trentodoc, miele e formaggio Vezzena; e infine Val di Gresta, con patate di montagna, sedano rapa e altri ortaggi bio

Alambicchi e castelliOgni itinerario è valido tutto l’anno, con i necessari adattamenti a seconda delle differenti stagionalità che caratterizzano le produzioni. È inoltre completamente personalizzabile a seconda delle specifiche esigenze del turista, al fine di offrire una proposta “sartoriale” che possa soddisfare ogni tipo di utenza: dalle coppie alle famiglie fino ai gruppi più ampi.

La nostra volontà – commenta Francesco Antoniolli, Presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentinoè stata quella di creare un’offerta ‘sovraterritoriale’ che fosse il più possibile rappresentativa di tutte le eccellenze del nostro territorio al fine di consentire ai visitatori una esperienza enogastronomica trentina a 360° gradi che fino ad oggi non c’era e il Vinitaly, che ogni anno attira migliaia di eno appassionati, ci è sembrato il contenitore ideale per presentarlo“.

Per ulteriori informazioni, la brochure completa è a disposizione sul sito della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.

  • Commenti disabilitati su A VINITALY LA STRADA DEL VINO E DEI SAPORI DEL TRENTINO PRESENTA VIAGGI DI GUSTO
    LA PROPOSTA ON THE ROAD ALLA SCOPERTA DEL TERRITORIO E DELLE SUE ECCELLENZE

 

Comunicato dell’Istituto Trento Doc del 04 aprile 2016

 

Trentodoc rinnova la propria partecipazione al Salone Internazionale del Vino e Distillati di Verona

Dal 10 al 13 aprile Verona torna capitale mondiale del vino con Vinitaly: la fiera, diventata ormai tradizione, giunge quest’anno alla cinquantesima edizione, a conferma dell’importanza che questo appuntamento riveste nel panorama globale delle manifestazioni di settore.

L’Istituto Trento Doc non mancherà alla quattro giorni veronese e sarà presente con uno spazio istituzionale collettivo presso il padiglione 3, stand E1. Visitatori e addetti ai lavori avranno così la possibilità di intraprendere un vero e proprio viaggio alla scoperta delle “bollicine di montagna”, seguiti dai sommelier dell’Istituto Trento Doc che li guideranno alla degustazione di una selezione di 43 etichette delle case spumantistiche aderenti.

Presso lo stand saranno inoltre organizzati alcuni incontri informali, aperti al pubblico, con giornalisti e opinion leader del settore, ai quali sarà affidato il compito di raccontare la propria esperienza Trentodoc.

Si inizia domenica 10 aprile alle 11.00 con Enzo Vizzari, Direttore delle Guide de L’Espresso. A seguire, alle 12.30, appuntamento con Marco Sabellico, curatore della Guida Vini d’Italia Gambero Rosso. Alle 14.00 Nereo Pederzolli, degustatore Gambero Rosso e giornalista, sarà affidato l’ultimo intervento.

Lunedì 11 aprile, alle 11.30, Helmut Kӧcher, Presidente e fondatore di Merano WineFestival, sarà il primo ospite a prendere la parola, seguito alle 13.00 da Daniele Cernilli, Direttore di Doctor Wine.

Martedì 12 alle 11.30 sarà la volta di Michèle Shah, giornalista e critica di vini, alle 12.30 interverrà Alberto Lupini, Direttore di Italia a Tavola, mentre alle 13.30 chiuderà il ciclo di incontri Carlo Macchi, giornalista e Direttore di Wine Surf.

Lunedì 11 aprile appuntamento alle 14.30 presso lo stand dell’Istituto Trento Doc: verrà infatti annunciata ufficialmente la partnership triennale che legherà Trentodoc ad AIS – Associazione Italiana Sommelier – nell’ambito del concorso Miglior Sommelier d’Italia. Al vincitore verrà infatti conferito il Premio Trentodoc.

Saranno presenti all’annuncio Enrico Zanoni, Presidente dell’Istituto Trento Doc, e Antonello Maietta, Presidente di AIS. L’accordo verrà suggellato con un calice Trentodoc.

Tutti gli incontri saranno a ingresso libero fino ad esaurimento posti. E’ possibile prenotarsi fin d’ora via email a: istituto@trentodoc.com.

I visitatori dello stand dell’Istituto potranno inoltre condividere sui social la propria esperienza Trentodoc utilizzando l’hashtag #enjoytrentodoc.

 

 

www.trentodoc.com

Per maggiori informazioni:

Istituto TRENTODOC I press.istituto@trentodoc.com I tel: +39 02 8733 4224

  • Commenti disabilitati su ANCHE LE “BOLLICINE DI MONTAGNA” TRENTODOC ALL’EDIZIONE NUMERO 50 DI VINITALY

I soci della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino si sono riuniti presso la Sala Blu di Cavit per fare il punto sulle attività svolte nel corso del 2015 e sul programma 2016, che prevede in particolare un impegno sempre maggiore sul fronte del turismo enogastronomico e della cultura di prodotto.

Assemblea Sociale_Strada del Vino e dei sapori del Trentino1 (1)Si è svolta ieri, mercoledì 23 marzo, nella Sala Blu di Cavit l’annuale Assemblea Sociale della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino alla presenza dell’Assessore Provinciale Michele Dallapiccola, di Luca Giuliani, Presidente Commissione Agricoltura PAT, e dell’assessore Marika Ferrari, in rappresentanza del Comune di Trento.

Dopo un saluto di benvenuto da parte di Enrico Zanoni, Direttore Generale Cavit, ha preso la parola il Presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino Francesco Antoniolli che ha aperto il suo intervento sottolineando lo stato di ottima salute dell’associazione.

A fronte di quasi 292 mila euro di costi di produzione nel 2015, il valore della produzione sfiora i 300 mila euro, il che – al netto delle imposte di esercizio – corrisponde ad un margine positivo di circa 4 mila euro. Un dato positivo che assume ancora più valore se contestualizzato nel difficile scenario economico odierno e  se considerato che anche nel corso del 2015 la percentuale di contributi pubblici sul totale valore della produzione è ulteriormente calata: dal 25,68% al 24,26%.

Questo, ovviamente, a fronte di un contemporaneo aumento dell’autofinanziamento che è passato dal 74,32% del 2014 al 75,74% del 2015. Ed è proprio su questa voce, ha ribadito il Presidente, che sarà sempre più necessario fare leva per poter proseguire adeguatamente nel lavoro di promozione del territorio e delle sue eccellenze nelle quattro macro aree di intervento ovvero organizzazione e partecipazione ad eventi e iniziative – selezionati in ottica qualitativa e di rappresentanza territoriale – , offerta turistica, attività di promozione e comunicazione e cultura di prodotto.

Assemblea Sociale_Strada del Vino e dei sapori del TrentinoNel corso del 2015, come ha illustrato la direttrice Elena Chincarini, la Strada è stata impegnata nell’organizzazione e compartecipazione ad eventi per un totale di 180 giornate, promossi attraverso un quotidiano utilizzo degli strumenti web – come sito, portale, newsletter e social network (Facebook, Twitter, Instagram e Flickr) che registrano sempre più visitatori e fan con brochure ad hoc, per un totale di circa 100 mila copie distribuite su tutto il territorio provinciale, e con l’attività di ufficio stampa sia a livello locale che nazionale, sia su stampa generica che specializzata.

Tra gli appuntamenti di maggior successo, Gemme di Gusto e Divin Ottobre, ricchi calendari di eventi nei fine settimana, rispettivamente, di maggio e ottobre alla scoperta dei produttori della Strada tramite proposte di intrattenimento sul territorio, ma anche la prima edizione del Festival del Vino Trentino, che ha coinvolto direttamente e indirettamente circa 100 soci e ha registrato 20 mila presenze, e di Castelli DiVini che, insieme all’ormai storico DOC-Denominazione di Origine Cinematografica, ha animato le serate estive di un migliaio di partecipanti in totale.

Considerato l’entusiasmo manifestato dal pubblico di Castelli Divini, per il 2016 la Strada ha deciso di rinnovare la collaborazione con la Rete dei Castelli del Trentino per l’organizzazione di “Piccoli Principi e Principesse a Pic-Nic”, ovvero appuntamenti pensati soprattutto per il target famiglie, che prevedono visita al castello, colazione sull’erba e spettacolo teatrale.

Tra le principali novità 2016, anche “Alambicchi Gourmet, rassegna dedicata al mondo dei distillati che prevede l’organizzazione di cene dove la grappa diventa protagonista, in programma a partire da aprile per 12 incontri a cadenza mensile.

Per quanto riguarda il turismo enogastronomico, nel 2015 sono stati realizzati 4 pacchetti turistici sotto il cappello “Viaggi i Gusto, pensati per esaltare le eccellenze accompagnando il turista nei vari territori con giornate organizzate dal mattino alla sera: dal tour vino da 3 o 5 giorni al tour grappa da 3 giorni fino al tour enogastronomico da 6 giorni.

A questi pacchettiche verranno ufficialmente presentati al pubblico nel corso del prossimo Vinitaly all’interno dell’area espositiva del Trentino Marketing – nel corso del 2016 si affiancherà il progetto delle “Esperienze di Gusto”, ovvero escursioni “tematiche” in giornata, pensate per raccontare le pratiche agricole che caratterizzano le produzioni tipiche del Trentino, il processo di lavorazione e trasformazione. La giornata prevede visita durante la raccolta, incontro con il produttore, degustazione del prodotto fresco o elaborato e abbinato ad una selezione di vini locali, con pranzo o cena a base di prodotti tipici. Ovviamente, il tutto verrà definito a seconda della stagionalità di prodotti per cui a gennaio o febbraio saranno protagoniste produzioni come il broccolo di Torbole, a marzo le erbe spontanee, ad aprile/maggio gli asparagi di Zambana e così via.

Nel 2016 prenderà il via anche “Vacanze Sostenibili“, dove tutti gli aspetti della vacanza sono uniti dal filo conduttore della sostenibilità, al fine di intercettare l’ampia fetta di turisti – in crescita – particolarmente attenta a questi aspetti. Si tratta tra l’altro di una proposta che fa leva sull’attenzione che la provincia di Trento da sempre pone verso la risorsa ambiente: un punto di forza che contraddistingue il territorio e lo rende famoso in tutta Italia e non solo. Infine, “Saperi e sapori resistenti”: quattro giorni alla scoperta dei vitigni resistenti, delle produzioni della tradizione sopravvissute nel tempo, dei mestieri di una volta, delle attività di accoglienza tramandate da generazioni.

Il tutto senza dimenticare l’impegno nel fare cultura di prodotto tanto che anche per l’anno in corso proseguirà il progetto Ambasciatori del territorio, ideato insieme all’Istituto Alberghiero di Levico per favorire la preparazione di cuochi che siano in grado di esaltare al meglio le caratteristiche dei prodotti tipici trentini e di personale di sala che sappia raccontarli, spiegando dove provengono e chi li produce, al fine di valorizzare al meglio l’esperienza enogastronomica e consigliare i corretti abbinamenti.

Siamo davvero soddisfatti – ha dichiarato Francesco Antoniollidel lavoro fatto lo scorso anno e vogliamo proseguire anche per il 2016 con questo passo. Il programma è certamente ricco e ambizioso ma sono certo che verrà apprezzato sia dalla popolazione trentina che dai turisti che visiteranno i nostri territori. Tra l’altro – ha aggiunto – abbiamo il forte e importante sostegno dei comitati tecnici territoriali nominati in quest’ultimo mese: persone capaci, competenti e molto dinamiche, che stanno già portando il loro contributo“.

La Strada del Vino e dei Sapori del Trentino – ha aggiunto l’Assessore Provinciale Michele Dallapiccolaè un ente di riferimento per la promozione del nostro territorio che acquisisce sempre più importanza, considerando anche il calo degli ultimi anni di risorse umane dedicate all’interno della provincia. Una realtà virtuosa – ha concluso – a cui va tra l’altro riconosciuto l’impegno di questi ultimi anni nell’individuare finanziamenti privati da affiancare a quelli pubblici, dimostrando un atteggiamento proattivo che fa sicuramente bene all’economia del territorio”.

 

  • Commenti disabilitati su ASSEMBLEA ANNUALE STRADA DEL VINO E DEI SAPORI DEL TRENTINO:
    SI PUNTA SUL TURISMO ENOGASTRONOMICO E LA CULTURA DI PRODOTTO

Newsletter

LA TUA EMAIL:



  • User AvatarTrentino IN { Un'evento imperdibile per tutti gli amanti dell'enologia! E' anche un'ottima occasione per visitare le dolomiti del trentino. } – mag 04, 3:03 PM
  • User AvatarPaola Gottardi { Faccio i miei complimenti per la struttura prestigiosa che state dando al Trentino. Qualora riteniate che la mia persona possa darvi in qualche maniera aiuto... } – feb 24, 8:15 AM
  • User AvatarMahjong { Ho aspettato molto tempo per leggere qualcosa di cos bello e interessante. Grazie! } – lug 14, 1:13 AM
  • User AvatarWilliamtrob { What a nice YouTube video it is! Awesome, I liked it, and I am sharing this YouTube video with all my mates. Legendario. } – giu 15, 7:26 AM
  • User AvatarMonica Filoni { Complimenti è stata una mostra esemplare. Si dovrebbe fare spesso perchè è molto interessante anche per gli adulti. Sono molto interessata alla lavorazione della lana... } – mag 24, 11:57 AM
  • User AvatarPaolo { Complimenti, molto bello vedere presentati assieme tanti mercatini del Trentino. Bisogna mostrare uniti il nostro territorio trentino, ovviamente rispettando le peculiarità di tutti. Il turismo... } – dic 09, 10:39 PM

Argomenti

#alambicchigourmet (2)
#artigianoinfiera (1)
#assembleasociale (1)
#atuttabirra (1)
#carnesalada (1)
#castellidivini (4)
#cerevisia (1)
#dafareintrentino (1)
#divinottobre (5)
#DOCcinema (6)
#expo2015 (2)
#festivalvinotrentino (3)
#gemmmedigusto (7)
#grappatrentina (2)
#happytrentodoc (1)
#milluminodimeno (1)
#settimanadellabirra (1)
#stradavinotrentino (72)
#trentinoskisunrise (2)
#viaggigusto (1)
Accademia d'Impresa (6)
Adotta una mucca (9)
Albe in malga (6)
allestimenti (6)
alpeggio (13)
Anteprime (28)
anticipazioni (63)
anticpiazioni (4)
Armonie Golose (2)
Associazione Vignaioli del Trentino (2)
Autunno (51)
autunno trentino (34)
Autunno Trentino 2009 (7)
aziende (78)
Birre artigianali (12)
Bottiglie Aperte (1)
Calici di stelle (1)
cantine (113)
cantine aperte (5)
Casolara (1)
Castello del Buonconsiglio (2)
Chef in Strada (17)
Cinema Divino (6)
comune di trento (7)
concorsi (22)
conferenze e congressi (9)
corsi di cucina (14)
corsi vino (4)
cultura del bere (18)
cultura ed enogastronomia (111)
degustazioni (165)
DOC 2011 (24)
DOC 2012 (23)
DOC 2013 (12)
DOC 2014 (6)
DOC 2015 (7)
Ecoristorazione (9)
enoturismo (18)
erbe officinali (8)
eventi (215)
Expo Riva Hotel (15)
Festival dell'Economia (1)
fiere (17)
Film (15)
formaggi (26)
Formazione (18)
Gambero Rosso (2)
Gemme di Gusto (12)
Girovagando in Trentino (1)
grappe e distillati (11)
Guide (7)
inaugurazioni (9)
innovazione (13)
interviste (13)
Km zero (12)
Lagorai (12)
malghe (22)
marchio qualità (5)
MART (13)
media (21)
menù (45)
miele (5)
Montagna di latte (5)
Mostra Vini Trentino (7)
MUSE (2)
Natale (16)
Natura Mente Vino (2)
novità (19)
Olio (2)
Olio Trentino DOP (12)
Ortinparco (1)
Palazzo Roccabruna (20)
piccoli frutti (7)
premi e riconoscimenti (17)
Premio Da Canal (1)
Premio Luciano Da Canal (1)
Presidio Slow Food (5)
primavera (3)
prodotti (88)
prodotti km 0 (38)
product placement (3)
produzioni biologiche e biodinamiche (7)
Progetti (13)
PROGETTO CIBO LA FORMA DEL GUSTO (12)
proposte gastronomiche (75)
proposte vacanza (10)
Prova del cuoco (1)
punti vendita (7)
Ricerche di mercato e tendenze (13)
ricette (7)
riconoscimenti (7)
ristoranti (37)
Senza categoria (183)
Serate enogastronomiche (83)
show cooking (10)
Sky Wine (1)
Slow Food (8)
Slow Food Trentino (8)
soci (116)
social media marketing (2)
social network (2)
solidarietà (4)
sostenibilità (9)
Speedtasting (1)
sport ed enogastronomia (6)
spumante Trento Doc (71)
Strada del Vino e dei Sapori del Trentino (23)
Strada del Vino e dei Sapori Trento e Valsugana (87)
Strade del Vino e dei Sapori del Trentino (56)
teatro (3)
Teroldego Rotaliano (4)
territorio (71)
tour virtuale (24)
trekking con l'autore (6)
trekking urbano (13)
Trentino (13)
Trento Film Festival (5)
TRENTODOC (42)
turismo (3)
turismo del vino (11)
Turismo enogastronomico (37)
Valle dei Mocheni (7)
Valle del Chiese (5)
Valsugana (54)
video (9)
Vigolana (3)
Vinitaly (11)
vino & arte (12)
visite in cantina (11)
week-end del gusto (6)
Wine Blog (4)

WP-Cumulus by Roy Tanck requires Flash Player 9 or better.

> ARCHIVIO COMPLETO DEI POST


Media Partner





Google+