Grazie alla collaborazione di una cinquantina di propri soci, la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino propone più di venti iniziative, tra menù, degustazioni e aperitivi, per celebrare Nosiola e Vino Santo. Dove? Su tutto il territorio di competenza: dalla Piana Rotaliana alla città di Trento, dalla zona del Garda alle Giudicarie, dalla Valsugana alla Vallagarina, fino alla Valle dei Laghi, “patria” per eccellenza dei due vini.

Evento facebookIn occasione della ottava edizione di DiVinNosiola – manifestazione dedicata all’omonimo vitigno autoctono trentino, in programma da giovedì 30 marzo a martedì 25 aprile – la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino organizza A tutto Nosiola, kermesse di iniziative, tra cui cene, aperitivi, degustazioni che, durante tutto il mese di aprile, vedono protagonisti Nosiola e Vino Santo.

Sette le proposte enogastronomiche che prevedono piatti o interi menù a tema: Nosiola a tavola presso l’Antica Trattoria Due Mori di Trento, dove si potrà degustare la Nosiola di Azienda Agricola Donati; Nosiola nel piatto presso l’Osteria Cà dei Giosi di Covelo di Vallelaghi, con la Nosiola di Maxentia e il Vino Santo di Azienda Agricola Giovanni Poli; I sapori della Nosiola presso il Ristorante da Pino di Grumo di San Michele all’Adige con la Nosiola di Azienda Agricola Salvetta e il Vino Santo dell’Azienda Agricola Francesco Poli; Nosiola e sapori di montagna, presso il Ristorante al Vò di Trento, con la Nosiola di Gaierhof e di Azienda Agricola Francesco Poli; La proposta di mezzodì…speciale Nosiola presso l’Osteria a “Le due Spade” di Trento, con la Nosiola di Azienda Agricola Donati; Profumi e sapori del Garda presso il Ristorante Villetta Annessa di Riva del Garda, con la Nosiola di Azienda Agricola Gino Pedrotti, e, infine, solo per sabato 1, sabato 8 e sabato 22 aprile, alle 19.00, A tavola con la cucina trentina, con i presìdi Slow Food e “A tutto Nosiola”, presso Palazzo Roccabruna-Enoteca Provinciale del Trentino a Trento, con la collaborazione, rispettivamente, di Locanda D&D, Osteria La Cantinetta e Ristorante Genzianella.

Vino Santo al Lago di Toblino2_Archivio Strada del Vino e dei Sapori del TrentinoNumerose anche  le occasioni dedicate alle degustazioni e agli aperitivi. Durante tutto il mese, la Piazzetta del Gusto Tecchiolli di Vezzano di Vallelaghi e Maxentia a Santa Massenza di Vallelaghi danno appuntamento per Nosiola tra sorsi e morsi, dove si potrà partecipare a speciali degustazioni di Nosiola, Vino Santo e grappa di Nosiola Maxentia abbinati ai prodotti del Panificio Pasticceria Tecchiolli; la Gelateria Peterle di Gardolo, Pergine Valsugana, Povo e Trento propone Gelato Valle dei Laghi, speciale gusto creato con Vino Santo e torta Monte Bondone; Il posto di Ste, a Trento, ospita invece Aperitivo lungo il Sarca, con la Nosiola di Azienda Agricola Salvetta e i prodotti ittici di Trota Oro; Dolcemente Marzari di Trento e Pasticceria Marzari dell’Altopiano della Vigolana partecipano con La Nosiola si fa in tre, ovvero 3 proposte dolci e salate per valorizzare i sentori tipici del vitigno in compagnia dei prodotti di Azienda Agricola Pojer e Sandri.

ATuttoNosiola_ArchivioStradaDelVinoEDeiSaporiDelTrentinoTutti i giovedì del mese, alle ore 19.00, Scrigno del Duomo a Trento aspetta gli appassionati per Aperitivo con Nosiola, in cui la Nosiola Bottega Vinai di Cavit sarà proposta in abbinamento a prodotti gastronomici del Trentino. L’ONAV, sezione di Trento, organizza invece due appuntamenti con i produttori, seguiti da degustazione, presso Palazzo Roccabruna-Enoteca Provinciale del Trentino: Il Nosiola o la Nosiola questo è il dilemma, in calendario giovedì 6 aprile alle ore 19.00, con tasting di 9 Nosiola tra cui quelli di Gaierhof, Fondazione Mach, Bolognani, Azienda Agricola Giovanni Poli, cantina La Vis, seguito giovedì 13 aprile, sempre alle ore 19.00, da Vino Santo Trentino…ancora di Nosiola si parla, dedicato esclusivamente al Vino Santo, che vede la partecipazione, tra gli altri, di Azienda Agricola Gino Pedrotti, Azienda Agricola Francesco Poli e Azienda Agricola Giovanni Poli. La parte food sarà affidata in entrambi i casi al Panificio Moderno che nel primo incontro preparerà un prodotto da forno salato, mentre nel secondo una colomba artigianale.

Mercoledì 12, 19 e 26 aprile, alle 17,30, all’interno del suggestivo Castel Pergine è invece in programma La caleidoscopica Nosiola, una degustazione di 4 Nosiola tra cui quelle di Azienda Agricola Zeni Roberto e Azienda Agricola Salvetta accompagnati da stuzzichini realizzati con prodotti tipici locali. Sabato 15 aprile, dalle 16.00 alle 19.00, l’appuntamento è con Conosci la Nosiola e… presso la Piazzetta del Gusto Tecchiolli di Vezzano di Vallelaghi, dove si potrà partecipare ad una degustazione dei prodotti di Maxentia in abbinata alle specialità gastronomiche della Valle dei Laghi rielaborate dall’Osteria Cà dei Giosi. Giovedì 20 aprile, dalle 18.00 alle 19.30, è la volta di Quattro chiacchiere col produttore, presso l’enoteca Stappo alla regola di Villazzano di Trento, in cui il produttore di Riserva dell’Elmo Saracini proporrà una degustazione di grappa di Nosiola.

Conosci il Nosiola e... WEBVenerdì 21 aprile, alle ore 20.00, presso la Distilleria Marzadro di Nogaredo, degustazioni in musica con la rassegna Jazz Spirit dove, a seguito della visita guidata della distilleria e di una degustazione, si potrà assistere alla performance degli Oyster con Anna Widaeur, dall’Austria. Ancora musica venerdì 7 e 21 aprile, presso l’Hosteria Toblino di Sarche di Madruzzo con Nosiola Wine Lounge, mentre sabato 8, 15 e 22 aprile è in programma Slow Tour Divino, percorso enogastronomico a cura di Comano Cattoni Holiday di Comano Terme tra eccellenze enogastronomiche della Valle dei Laghi alla scoperta delle origini leggendarie del Vino Santo. Inoltre, A tutto Nosiola prosegue anche lunedì 1 maggio a Nogaredo con Tra vigneti e castelli, trekking con visita a Castel Noarna e Palazzo Lodron e degustazione di Nosiola di Castel Noarna e grappa di Nosiola di Distilleria Marzadro, a cura del Comune di Nogaredo.

Il tutto completato da due proposte vacanza, per andare incontro anche alle esigenze degli ospiti provenienti da fuori provincia: Weekend tra Nosiola e sapori locali, disponibile il primo, il secondo e il quarto fine settimana del mese presso il B&B “Alla Loggia dell’Imperatore” di Levico Terme, e Nosiola&Coccole, solo nel weekend dal 7 al 9 aprile presso il Pietra Rara room & breakfast & bike di Pietramurata di Dro.

Per maggiori info, costi e modalità di partecipazione alle singole iniziative: www.tastetrentino.it/atuttonosiola

Alambicchi10marzoDopo un anno “in tour” per tutto il Trentino, chiude la rassegna della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, nata in collaborazione con l’Istituto Tutela della Grappa del Trentino per far conoscere e provare inediti abbinamenti a tavola con la grappa trentina. Protagoniste dell’ultima tappa, la Distilleria Casimiro e la Distilleria Angeli.

AlambicchiGourmet10.3 (1)Ultima occasione per scoprire gli inediti abbinamenti cibo-grappa proposti dalla rassegna della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino denominata”Alambicchi Gourmet”. L’appuntamento è per venerdì 10 marzo, a partire dalle ore 20.00, presso il Ristorante Van Spitz di Frassilongo.

AlambicchiGourmet10.3 (2)La serata inizia con una piccola degustazione di formaggi dell’Azienda Agricola Le Mandre di Bedollo servita con mostarde di Sant’Orsola e pane fatto in casa, in abbinamento a grappa di Moscato di Distilleria Casimiro e prosegue con un antipasto composto da assaggi di tartina di polenta con formaggio fuso “Bedollo” Azienda Agricola Le Mandre e trota affumicata del Trentino, crostone di pinza mochena con mousse di salmerino alpino affumicato profumata alla grappa e uova di salmerino e vellutata in fieno. Il tutto in abbinamento a grappa di Cabernet di Distilleria Angeli. Per secondo in programma un coniglio al forno aromatizzato alla grappa di moscato con speck, polenta integrale e crauti, accompagnato da un calice di Masetto Nero di Cantina Endrizzi, e infine, per dolce, una torta sbrisolona con grappa stravecchia in abbinamento a grappa invecchiata “Ritocchi nel tempo” di Distilleria Casimiro. Immancabile finale con caffè e resentin con grappa invecchiata “Diamante” di Distilleria Angeli.

AlambicchiGourmet10.3 (3)Il menù è proposto ad un prezzo di 35 euro, comprensivo di 4 grappe, 1 calice di vino, caffè e acqua. Ogni piatto sarà arricchito dalla spiegazione e dai suggerimenti dei produttori coinvolti, che illustreranno brevemente anche storia, processo produttivo e tipologie della Grappadel Trentino. La cena, da prenotare entro mercoledì 8 marzo chiamando il numero 0461 921863 o scrivendo all’indirizzo mail info@stradavinotrentino.com, avrà luogo con un minimo di 10 iscritti.

 

Programma su: bit.ly/alambicchifrassilongo

 

  • Commenti disabilitati su LA VALLE DEI MOCHENI OSPITA L’ULTIMO APPUNTAMENTO DI ALAMBICCHI GOURMET

Tutto esaurito per il calendario di incontri formativi nato dall’accordo di collaborazione siglato il 7 febbraio scorso tra Federazione Pro Loco e Strada del Vino e dei Sapori del Trentino. Durante i dieci incontri in calendario si parlerà di prodotti enogastronomici del Trentino e si incontreranno i produttori.

10StorieDiGusto_ArchivioStradaDelVinoEDeiSaporiDelTrentinoDomani, giovedì 2 marzo, partirà ufficialmente “10 storie di gusto“, il corso di formazione organizzato dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino per i volontari delle Pro Loco, nato a seguito dell’accordo di collaborazione tra la Strada e la Federazione Pro Loco, volto a rafforzare la rete tra i soggetti che condividono l’obiettivo di fare cultura di prodotto e promozione del territorio. L’intento è quello di offrire ai partecipanti le conoscenze e gli strumenti per valorizzare al meglio i prodotti enogastronomici locali in occasione delle varie manifestazioni realizzate durante tutto l’arco dell’anno.

Con questo corso – ha dichiarato Francesco Antoniolli, Presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentinoprende concretamente forma la bella collaborazione che abbiamo avviato con la Federazione Trentina Pro Loco e loro Consorzi, con cui condividiamo l’obiettivo di promuovere la qualità del prodotto trentino e migliorare, di conseguenza, la proposta che viene fatta agli ospiti, turisti e residenti. Ampia la partecipazione – ha proseguito – da parte dei nostri soci produttori* provenienti da varie zone del Trentino, che affiancheranno i docenti durante il percorso formativo“.

Il primo incontro prevede un’introduzione generale, affidata a Sergio Valentini, noto ristoratore lagarino nonché grande conoscitore dei prodotti territoriali, mentre per gli altri appuntamenti in programma sarà coinvolto Lorenzo Nichelatti, esperto dell’enogastronomia del territorio, che terrà un ciclo di 4 lezioni dedicate al mondo beverage, con focus su vini bianchi, vini rossi, spumanti e birre artigianali, e, a seguire, un ciclo dedicato al food, con focus su formaggi, salumi, prodotti ittici, frutta e verdura, farine e prodotti da forno. Per ogni tipologia di prodotto saranno illustrate storie e caratteristiche organolettiche e suggerite ricette, abbinamenti e modalità di servizio. Fondamentale sarà poi la partecipazione dei produttori che interverranno durante gli incontri e, a fine serata, proporranno in degustazione una selezione dei loro prodotti.

“Un’occasione per favorire la cultura di prodotto ha aggiunto Enrico Faes, Presidente della Federazione Trentina Pro Locoche è stata accolta con entusiasmo dai nostri volontari, tanto che sono andati immediatamente esauriti i 20 posti disponibili per ognuna delle serate formative in programma. In totale sono ben 23 le Pro Loco che hanno aderito all’iniziativa, provenienti da diversi territori: dalla Valle dell’Adige alla Valsugana, dalla Val di Non alla Piana Rotaliana, dall’Altopiano di Folgaria, Lavarone e Luserna al Primiero, dalle Valli Giudicarie alla Valle dei Laghi fino al Garda”.

 

 

 

*Elenco produttori della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino che hanno dato la loro disponibilità a partecipare agli incontri:

     6 marzo: “I vini bianchi”

  • Gaierhof di Roverè della Luna
  • Villa Corniole di Giovo
  • Azienda Agricola Eredi di Cobelli Aldo di Lavis
  • Azienda Agricola Maso Grener di Lavis
  • Cavit di Trento

     9 marzo: “I vini rossi”

  • Cantina Roverè della Luna Aichholz di Roverè della Luna
  • Cantina d’Isera di Isera
  • Dorigati di Mezzocorona
  • Azienda Agricola Zeni Roberto di San Michele all’Adige
  • Cantina Mori Colli Zugna di Mori

      13 marzo: “Gli spumanti”

  • Mas dei Chini di Trento
  • Cantine Mezzacorona – Rotari di Mezzocorona
  • Maso Poli di Pressano di Sorni
  • Concilio di Volano
  • Ferrari Trento di Trento

      16 marzo: “Le birre artigianali”

  • Birrificio Artigianale Nerobrigante di Lavis
  • Azienda Agricola Pontalti Laura – Argenteum di Trento
  • Birrificio Artigianale Mastro Rebuf di Nave San Rocco

      23 marzo: “I salumi”

  • Macelleria Sighel di Baselga di Pinè
  • Macelleria Bertoldi di Riva del Garda
  • Salumificio “Antiche Bontà di Saone” di Tione di Trento

     27 marzo: “I formaggi”

  • Azienda Agricola Le Mandre di Bedollo
  • Consorzio Volontario di Tutela Formaggio Spressa delle Giudicarie DOP di Fiavè
  • Consorzio degli Altopiani e del Vezzena di Lavarone

     30 marzo: “I prodotti ittici”

  • Azienda Agricola Troticoltura Armanini di Storo
  • ASTRO – Associazione Troticoltori Trentini di Lavis

     6 aprile: “La frutta e la verdura e i loro derivati”

  • Azienda Agricola Il Leprotto Bisestile di Altopiano della Vigolana
  • La Corte dei ciliegi di Trento

      13 aprile: “Le farine e i prodotti da forno”

  • Panificio Pasticceria Tecchiolli di Cavedine
  • Molino Pellegrini di Riva del Garda
  • Commenti disabilitati su AL VIA “10 STORIE DI GUSTO”, IL CORSO DI FORMAZIONE DELLA STRADA PER I VOLONTARI DELLE PRO LOCO

Aperitivi a lume di candela, degustazioni a km zero e l’invito ad utilizzare mezzi di trasporto sostenibili o a condividere un passaggio in auto: sono tante le azioni “green” che alcuni soci della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino hanno messo in campo in risposta all’appello di Caterpillar per la nuova edizione di “M’Illumino di Meno”.

M'illumino di meno_Archivio Strada del Vino e dei Sapori del Trentino - CopiaDopo la positiva esperienza registrata nel 2016, anche quest’anno la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino aderisce a “M’Illumino di Meno“, l’ormai famosa campagna di risparmio energetico promossa da Caterpillar, programma “cult” di Radio Due Rai, e in programma per venerdì 24 febbraio.

Dieci le iniziative messe in campo da alcuni soci dell’associazione. Presso la cantina La Vis a Lavis e Cembra cantina di montagna a Cembra Lisignago, si potrà partecipare a Degustare? Facciamolo al buio , dove, a lume di candela, verranno proposti i vini della cantina in abbinata a prodotti gastronomici locali (quota di partecipazione: 5 euro). Sempre in Val di Cembra, dalle 15.00 alle 19.00, l’appuntamento è con Se risparmi o condividi … offriamo noi! al Green Grill-Info e Sapori di Grumes di Altavalle che offrirà un caffè o un calice di vino del territorio a chi si presenterà a piedi, in bici o condividendo l’auto oppure, nell’ottica di promuovere una condivisione del sapere, come richiesto dal decalogo di Caterpillar, con un libro che non si usa più da lasciare a chi vorrà prenderlo.

Dalle 17.00 alle 23.00, inoltre, la Gelateria Serafini di Lavis accende candele e musica per Carnevale in musica e dolcezza a lume di candela, dove verranno offerte agli ospiti anche le tipiche “chiacchiere” di carnevale. A  Sorni di Lavis, invece, dalle 17.00 alle 20.00, l’Azienda Agricola Bio Molino dei Lessi propone Affina i tuoi sensi a lume di candela, un aperitivo dove gli ospiti saranno invitati, appunto, a mettere alla prova i propri sensi degustando il vino biologico Johanniter a impatto zero servito con un piatto contadino proposto accanto alla stufa a legna e seguito da un tagliere di salumi e formaggi esaltato dal “Due Rubini” IGT 2008 per concludere con dolci di carnevale, succhi di frutta e vin brulè (quota di partecipazione: 25 euro). Sempre a  Sorni di Lavis, presso l’Azienda Agricola Eredi di Cobelli Aldo, a partire dalle 20.00, è in programma Cucina a legna, ovvero una cena riscaldata dal calore del fuoco a legna dove, oltre ad una selezione di salumi locali e di formaggi in abbinata a confetture, verranno serviti i vini della casa e una serie di piatti cucinati sulla fornasela trentina: dalla focaccia di patate ai canederli, dalle puntine di maiale alla polenta (quota di partecipazione: 35 euro).

Dalle 17.00 alle 19.00 Molino Pellegrini spegne le luci del proprio punto vendita e accende le candele per Negozio al buio!. Inoltre, insieme all’Azienda Agricola Fontanèl, Agraria Riva del Garda, Comune di Riva del Garda e Proloco Gruppo Iniziative Varone, dà appuntamento dalle 18.00 alle 23.00, a Varone di Riva del Garda, per Polvere di stelle..al buio! dove, dopo aver abbassato le luci del Parco del Pernone e di altre località sul territorio e aver fornito consigli pratici per favorire il risparmio energetico, si terrà un concerto al buio. Durante la serata sarà inoltre possibile degustare una selezione di prodotti enogastronomici a km zero. E per i veri “green addicted” la possibilità di contribuire alla buona riuscita della serata montando in sella alla LampaDina-mo-pedala, bicicletta illuminante realizzata con pezzi di recupero che, con la forza delle pedalate, darà luce all’evento.

Infine, tre appuntamenti in Vallagarina. Alle ore 20.00, l’Azienda Agricola Vallarom di Masi di Avio organizza CoScienza, una cena-degustazione di tre portate a lume di candela e led, in abbinata ai propri vini bio-vegan, all’interno dell’antico maso di famiglia recentemente ristrutturato secondo i principi di sostenibilità ambientale (quota di partecipazione: 30 euro). A Nogaredo, invece, la Distilleria Marzadro e il Comune di Nogaredo presentano …e luce fu, una performance artistico-teatrale che proporrà un viaggio senza luce alla scoperta della storia del paese, con degustazione finale di grappe (quota di partecipazione: 6 euro). Infine, sabato 25 febbraio, dalle 19.00 alle 22.00, presso l’enoteca della Cantina Mori Colli Zugna a Mori, è in programma M’Illumino continua…, una degustazione di vini in abbinata a finger food a km zero, accompagnata dalle note del Duo Latin Jazz.

  • Commenti disabilitati su SI SPENGONO LE LUCI, SI ACCENDE LA FANTASIA. LE 10 INIZIATIVE DEI SOCI DELLA STRADA PER M’ILLUMINO DI MENO

Un’intesa nata con l’intento di favorire ulteriormente l’interazione tra il comparto delle produzioni enogastronomiche e il settore dell’animazione turistica, spinta dall’introduzione di nuovi criteri legati all’assegnazione di finanziamenti pubblici e valorizzata da un’intensa attività di formazione.

DSC_0054 - CopiaSi è svolta stamane, presso la sede della Federazione Trentina Pro Loco e Loro Consorzi, la conferenza stampa di presentazione dell’accordo di collaborazione siglato tra la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino e la Federazione Trentina Pro Loco e Loro Consorzi, alla presenza dei due rispettivi presidenti, Francesco Antoniolli ed Enrico Faes.

Un incontro fra due mondi, quello delle produzioni enogastronomiche e quello del settore dell’animazione turistica, profondamente affini, che da oggi potranno contare su nuovi punti di contatto, accrescendo la mutua conoscenza delle parti e favorendo una cultura turistica in grado di valorizzare le specificità del territorio.

Un accordo che nasce anche a seguito dell’introduzione di nuovi criteri di finanziamento delle Pro Loco, non più legato solo alle presenze turistiche e al numero di residenti del territorio ma bensì alla qualità organizzativa e alla capacità di sviluppare un’efficace animazione turistica. Tra i parametri su cui le 193 Pro Loco presenti sul territorio trentino potranno fare leva per ottenere i contributi, spicca infatti la qualità turistica dell’evento, determinata, tra le altre cose, anche dalla somministrazione di prodotti enogastronomici locali, facendo riferimento anche alle produzioni a marchio Dop/Igp e Qualità Trentino.

DSC_0034Al contempo, per offrire ai volontari delle Pro Loco le conoscenze e gli strumenti per valorizzare al meglio tali prodotti, la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino ha ideato un calendario di giornate formative a loro rivolte e in programma a partire dal mese di marzo. Nel corso di questi incontri si illustreranno le caratteristiche principali dei diversi prodotti, la loro storia, i migliori abbinamenti e le ideali modalità di servizio. Verranno inoltre fornite una serie di ricette in linea con le esigenze organizzative degli eventi in programma.

Tra le prime manifestazioni in cui si concretizzerà la collaborazione, la sesta edizione della festa delle Pro Loco del Trentino, Tutti #fuori, quest’anno in programma il 20 e il 21 maggio a Zambana Vecchia. In questa occasione, ognuna delle Pro Loco partecipanti – in rappresentanza di tutto il territorio provinciale, dalla Val di Non alla Vallagarina, dall’Alto Garda al Primiero, passando per Val Rendena, Vallagarina, Valle di Cembra e Piana Rotaliana – presenterà un piatto tipico e le specificità del proprio territorio con il supporto, appunto, della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, che darà il suo contributo anche in termini di know how tecnico, e dei suoi soci coinvolti.

“Con la sottoscrizione di questa intesa finalmente chiudiamo il cerchio – ha aggiunto Enrico Faes, Presidente della Federazione trentina Pro  loco. Dopo aver dato un forte impulso al cambiamento, in termini di  merito, dei criteri di attribuzione dei contributi provinciali, con questo accordo forniamo alle nostre associate un ottimo strumento per trovare stimoli concreti al miglioramento ed alla formazione. Era la parte mancante del nostro progetto, nato nel 2012, e che fortunatamente siamo riusciti a sviluppare con un’altra bella realtà che lavora sulla qualità del marchio e del prodotto trentino. Sono davvero felice per di questa nuova collaborazione con la Strada del vino, che è sicuramente il soggetto più indicato per per questo progetto: è questa forse una delle più importanti collaborazioni sviluppate da noi finora.”

DSC_0019 - Copia Per noi è un piacere e un onore attivare questa collaborazione con la Federazione delle Pro Loco – ha dichiarato Francesco Antoniolli, Presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino. Le Pro Loco sono una grande risorsa per il territorio, sia per la loro diffusione capillare in tutto il Trentino, sia per i grandi numeri che muovono. L’intesa con queste associazioni si inserisce nel nostro più ampio progetto di fare rete con tutti gli enti e le realtà, Trentino Marketing in primis, che condividono con noi il medesimo obiettivo, ovvero quello di fare cultura di prodotto e promozione del territorio”.

  • Commenti disabilitati su SIGLATO ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA STRADA DEL VINO E DEI SAPORI DEL TRENTINO E FEDERAZIONE TRENTINA PRO LOCO E LORO CONSORZI

AlambicchiGourmet_CampiglioL’undicesimo e penultimo appuntamento della rassegna della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, nata in collaborazione con l’Istituto Tutela della Grappa del Trentino per far conoscere e provare inediti abbinamenti a tavola con la grappa trentina, è in programma presso Nabucco Ferrari Spazio Bollicine della rinomata località turistica trentina, con le grappe di Segnana Distilleria e di Distilleria Pisoni.

 

segnana_10.2Dopo aver girato per tutto il Trentino, la rassegna “Alambicchi Gourmet” approda in una delle località più amate e conosciute del territorio, Madonna di Campiglio. Ad ospitare l’inedita serata – che mira alla valorizzazione della grappa attraverso il suo utilizzo in cucina, all’interno delle ricette, e inaspettati abbinamenti a tutto pasto – il Nabucco Ferrari Spazio Bollicine.

pisoni_14.10e10.2L’appuntamento è in programma per venerdì 10 febbraio, a partire dalle ore 20.00, e prevede un menù di quattro portate. Si inizia con un benvenuto della casa a base di Casolèt Presidio Slow Food Caseificio Presanella  con mostarda di mele e noci del Bleggio in abbinamento a grappa Segnana Traminer di Distilleria Segnana, per poi procedere una battuta al coltello di Carne Salada di Massimo Cis con cipolle caramellate alla grappa di moscato e sfoglie di pane accompagnata da grappa trentina “Riccardo Schweizer” di Distilleria Pisoni e una polpa reale di manzo brasata al Teroldego con polenta integrale, abbinata ad un calice di Teroldego Rotaliano Riserva di Cantina Endrizzi. Per il dolce, lo chef propone un tiramisù con soffice alla grappa invecchiata impreziosito da una grappa Schweizer barricata di Distilleria Pisoni. Infine, immancabile caffè espresso e Segnana Solera Selezione di Distilleria Segnana.

Nabucco Ferrari Spazio BollicineIl menù è proposto ad un prezzo di 45 euro, comprensivo di 4 grappe, 1 calice di vino, caffè e acqua. Ogni piatto sarà arricchito dalla spiegazione e dai suggerimenti dei produttori coinvolti, che illustreranno brevemente anche storia, processo produttivo e tipologie della Grappa del Trentino. La cena, da prenotare entro mercoledì 8 febbraio chiamando il numero 0461 921863 o scrivendo all’indirizzo mail info@stradavinotrentino.com, avrà luogo con un minimo di 10 iscritti.

Programma completo della rassegna su: bit.ly/alambicchigourmet

  • Commenti disabilitati su ALAMBICCHI GOURMET FA TAPPA A MADONNA DI CAMPIGLIO

Comunicato stampa di Trentino Marketing  del 30 gennaio 2017

 

eventi dl gustoSono ben 200 gli appuntamenti legati al mondo dell’enogastronomia, in programma nel corso dell’anno. Oggi la presentazione alle Cantine Endrizzi di San Michele all’Adige.

Le produzioni del territorio saranno protagoniste di oltre 200 eventi che, nel corso di quest’anno, coinvolgeranno circa 160.000 partecipanti e vedranno coinvolti più di 1.000 soggetti (produttori, enti di promozione, strutture ricettive, figure professionali).

Un calendario, presentato questa mattina alle Cantine Endrizzi di San Michele all’Adige da Trentino Marketing (presente l’amministratore unico, Maurizio Rossini e la responsabile dell’area enogastronomica, Elisabetta Nardelli), che da gennaio a dicembre permette a turisti e residenti di scoprire da vicino il mondo dei sapori trentini, attraverso eventi ed iniziative che mettono al centro la valorizzazione della filiera produttiva trentina. “Oggi in sala sono raccolti tanti soggetti che, a vario titolo, lavorano tutti i giorni per sviluppare una sinergia importante, quella tra agricoltura e turismo. In questo progetto non ci sono protagonisti, bensì co-protagonisti, nello spirito di rafforzare la rete, e quello che siamo a presentare oggi ne è l’esempio concreto” ha così aperto la conferenza l’assessore al Turismo della Provincia di Trento, Michele Dallapiccola, che ha preceduto diversi interventi, tra i quali quello del padrone di casa, Paolo Endrici, membro del Comitato marketing del Consorzio Vini: “Voglio fare un invito ai miei colleghi produttori ad aprire le loro cantine. Questi eventi enogastronomici possono rappresentare una motivazione di vacanza, nell’ottica di una destagionalizzazione dell’offerta turistica e una grande opportunità per comunicare e vendere i nostri prodotti”. Gli ha fatto eco, Gianni Battaiola, vice presidente di Asat che ha parlato di una “maturità del turista che, nelle strutture ricettive, cerca sempre di più i prodotti del territorio e gli albergatori devono essere pronti ad offrirglieli. A questo proposito servirebbe una piattaforma d’acquisto, che aiuti nella reperibilità dei prodotti”.

Tre i filoni tematici presentati questa mattina: il mondo del latte, quello del vino e quello dedicato agli altri sapori. Una proposta molto capillare quindi, sia per la frequenza delle iniziative sia per i territori coinvolti, possibile grazie al grande impegno di produttori e operatori del sistema. Una proposta che sarà promossa in modo unitario attraverso una brochure e il portale visittrentino.it, nella sezione dedicata, oltre che sul sito tastetrentino.it che racconta il lavoro svolto dalle Strade del Vino e dei Sapori del Trentino. Quella tra agricoltura e turismo è un’alleanza virtuosa; attraverso un’attenta valorizzazione dell’agricoltura e di tutta la filiera produttiva, la vacanza acquista ulteriore valore e autenticità. Allo stesso modo, grazie al settore enogastronomico, può avvalersi di un canale di promozione importante. Una sinergia quindi che rafforza entrambi i settori.

Uno dei protagonisti sarà anche quest’anno il latte, con 85 appuntamenti che lo vedranno al centro di eventi, laboratori e degustazioni, a partire da “Latte in festa” che, durante 5 fine settimana tra luglio e settembre, porterà a conoscere la filiera del latte in malghe, pascoli e laboratori caseari in alcuni ambiti della provincia. A presentare gli appuntamenti sono stati Giulia Dallapalma, direttrice dell’Apt della Val di Non e Andrea Merz, direttore Concast Trentingrana. Sono intervenuti anche il presidente dell’Apt della Valsugana, Stefano Ravelli, il presidente dell’Alpe Cimbra, Michael Rech e Ivo Povinelli, direttore della Federazione delle Pro Loco del Trentino che hanno illustrato le iniziative in programma nelle loro zone d’ambito.

A raccontare i ventitré eventi dedicati al vino che, da aprile a dicembre, proporranno diverse   formule di intrattenimento: rassegne dedicate ai diversi vitigni, cantine aperte, mostre dei vini e degustazioni in alta quota, è stato Francesco Antoniolli, presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino. Altre produzioni trentine come mele, ortaggi, salumi, solo per citarne alcuni, animeranno ulteriori 92 appuntamenti sul territorio. Su questo è intervenuto Alessandro Dalpiaz, direttore di Apot.

Ivanna Marini, vice presidente dell’Unione italiana ciechi ed Ipovedenti sezione Trentino, ha invece portato la sua testimonianza sulla novità di quest’anno, ovvero l’iniziativa “Trentino Ad Occhi Chiusi”. Si tratta di proposte di week-end da giugno a settembre, da godere con “tutti i sensi”. Itinerari non convenzionali da percorrere in sicurezza, senza ostacoli né difficoltà in modo lento.

 

Scarica qui il pieghevole Eventi di gusto 2017

  • Commenti disabilitati su STORIE ED EVENTI DI GUSTO, PROTAGONISTI DI UN RICCO CALENDARIO

alambicchi-gennaio_webIl decimo appuntamento della rassegna della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, nata in collaborazione con l’Istituto Tutela della Grappa del Trentino per far conoscere e provare inediti abbinamenti a tavola con la grappa trentina, è in programma presso il Comano Cattoni Holiday, con le grappe di Distilleria Francesco S. Massenza e di Distilleria Bertagnolli.

 

comano_cattoni_hotel_3chefAlambicchi Gourmet” sbarca nelle Giudicarie per il primo appuntamento del 2017. Ad ospitare l’inedita serata – che mira alla valorizzazione della grappa attraverso il suo utilizzo in cucina, all’interno delle ricette, e inaspettati abbinamenti a tutto pasto – il ristorante Comano Cattoni Holiday di Ponte Arche di Comano Terme.

bertagnolli__archivio-istituto-tutela-grappa-del-trentinoL’appuntamento è in programma per venerdì 13 gennaio, a partire dalle ore 20.00, e prevede un menù di quattro portate. Si inizia con un benvenuto della casa a base di formaggi locali, noci del Bleggio e gelatina alla grappa di Traminer in abbinamento a grappa di Traminer di Distilleria Francesco S. Massenza, per poi procedere un prosciutto di cervo della casa, marinato ai mirtilli neri su cappuccio bianco e mousse di mele Granny Smith mostardate e profumate alla grappa e pino mugo accompagnato da grappa Chardonnay Trentino di Distilleria Bertagnolli. Per il secondo, lo chef propone rostichetti di coniglio nostrano al bacon su polenta di Storo macinata “in casa” e “formai miz de sniappa”, impreziositi da un calice di Trentino DOC Marzemino superiore Zeveri di Cavit, seguito da uno strudel di pasta lievitata alle nocciole con salsa alla grappa di moscato e ghiacciato alla Nosiola in abbinamento a K24 grappa riserva di Distilleria Bertagnolli e da caffè espresso e grappa riserva Vinaccia di Vino Santo di Distilleria Francesco S.Mazzenza.

polifranz_13-1e13-5Il menù è proposto ad un prezzo di 29 euro, comprensivo di 4 grappe, 1 calice di vino, caffè e acqua. Ogni piatto sarà arricchito dalla spiegazione e dai suggerimenti dei produttori coinvolti, che illustreranno brevemente anche storia, processo produttivo e tipologie della Grappa del Trentino. La cena, da prenotare entro lunedì 9 gennaio, si terrà con un minimo di 10 iscritti.

Programma completo della rassegna su: bit.ly/alambicchigourmet

 

  • Commenti disabilitati su COMANO TERME PROTAGONISTA DELLA PROSSIMA TAPPA DI ALAMBICCHI GOURMET

Le realtà impegnate nella promozione enologica del Trentino si sono incontrate per definire una strategia comune di approccio alla valorizzazione delle manifestazioni a tema vino. Obiettivi: aumentare ulteriormente il livello qualitativo degli eventi, favorire la notorietà delle produzioni enologiche del territorio e arricchire di nuovi contenuti la proposta turistica del Trentino.

 

coordinamento-manifestazioni-enologiche-2017_webA seguito dell’incarico di coordinamento delle manifestazioni enologiche territoriali affidatole dalla Provincia di Trento per il triennio 2016-2018, la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino ha riunito ad un unico tavolo di discussione, presso la Cantina Lavis Valle di Cembra, tutti i rappresentanti dei principali eventi a tema vino del territorio provinciale, per fare il punto sull’anno appena trascorso e condividere il calendario 2017 secondo una strategia di approccio condiviso.

Presenti all’appuntamento anche il Consorzio Vini del Trentino, in quanto coordinatore della Mostra Vini del Trentino, Istituto Trento Doc, organizzatore di Trentodoc: bollicine sulla città, e Palazzo Roccabruna-Enoteca Provinciale del Trentino che supporterà i diversi appuntamenti in programma attraverso specifici momenti di degustazione, oltre all’Assessore provinciale Michele Dallapiccola e all’Amministratore unico di Trentino Marketing Maurizio Rossini, in rappresentanza del mondo istituzionale.

Tre i macro-obiettivi che hanno guidato il ragionamento proposto dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino ai partner: aumentare ulteriormente il livello qualitativo delle manifestazioni, intercettando e rispondendo agli stimoli, interni ed esterni, raccolti nel 2016 durante la fase di analisi, favorire la notorietà delle produzioni enologiche del territorio attraverso l’avvio di un piano di promozione e comunicazione ad hoc e arricchire di nuovi contenuti la proposta turistica del Trentino.

Le manifestazioni inserite a calendario sono state suddivide in tre tipologie:
– eventi rivolti alla promozione dei vini testimonial del Trentino, in cui rientrano Marzemino..non solo Mozart; DiVinNosiola-Quando il vino si fa santo; la Mostra dei Vini del Trentino; la Rassegna Vini Müller Thurgau; il Settembre Rotaliano; Trentodoc: bollicine sulla città e La notte degli alambicchi accesi
– manifestazioni di rilevanza promozionale poiché direttamente riconducibili alle associazioni riconosciute a livello nazionale, come Uva e dintorni, organizzata ad Avio in collaborazione con Città del Vino e gli appuntamenti legati a Cantine Aperte promossi grazie al circuito del Movimento Turismo del Vino sezione Trentino-Alto Adige
– iniziative qualificanti che contribuiscono alla valorizzazione delle produzioni vitivinicole attraverso esperienze dirette offerte all’interno dell’ambito provinciale, come Gemme di gusto; DOC-Denominazione di Origine Cinematografica, che quest’anno si svolgerà in collaborazione con il MUSE; Castelli diVini, in collaborazione con la Rete dei Castelli del Trentino, Slow Food Trentino, PIWI Trentino Alto Adige e Donne del Vino Trentino-Alto Adige; Festa dell’Uva; Caneve Aperte e DiVin Ottobre.

Appuntamenti che si concentreranno in particolare in primavera e in autunno, favorendo così una promozione del territorio anche al di fuori delle tradizionali stagioni di riferimento, ovvero estate e inverno, e che coinvolgeranno tutto il territorio di competenza della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino: dalla città di Trento alla Valsugana, dalla Piana Rotaliana alla Vallagarina, dalla Valle di Cembra alla Valle dei Laghi, dal Garda alla Val Rendena.

Le iniziative verranno presentate nel dettaglio in una conferenza stampa a fine gennaio e ridondate in rete grazie ad un video promozionale di 30 secondi definito in concertazione tra tutti gli attori coinvolti. Saranno inoltre supportate da una specifica e continuativa attività di ufficio stampa, sia a livello locale che nazionale, con comunicazioni cadenzate prima, durante e post evento. I giornalisti di riferimento della stampa generalista e di settore verranno inoltre coinvolti, nel corso dell’anno, in specifici press tour in contemporanea ad alcune delle manifestazioni in programma, in modo che ne possano diventare “ambassador“.

Al fine di omogeneizzare immagini e contenuti veicolati, verrà inoltre stimolata la realizzazione di un unico materiale promozionale cartaceo e l’utilizzo di un hashtag condiviso su tutti i profili dei partner, che consentirà un monitoraggio più puntuale del “sentiment” dei visitatori nel mondo social.

Le manifestazioni a tema enologico rappresentano una importante leva di promozione del nostro territorio – ha commentato Michele Dallapiccolae, attraverso l’implementazione di questo approccio condiviso tra tutte le realtà che gravitano intorno al mondo vino, possono essere valorizzate nel migliore dei modi. Sicuramente – ha aggiunto – non vi sono più a disposizione le risorse pubbliche di un tempo, ma attraverso la collaborazione fattiva di istituzioni, associazioni, mondo produttivo e volontari, che spesso rappresentano una risorsa fondamentale per la riuscita degli eventi, ci sono certamente tutte le condizioni per raccogliere dei risultati importanti“.

Le parole di Dallapiccola sono molto importanti per noi – ha concluso Francesco Antoniolli, Presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentinoperché sono assolutamente in linea con gli obiettivi di questo incontro orientato principalmente a confrontarci, fare rete e costruire rapporti di scambio e collaborazione tra i vari comitati impegnati nel comune intento di promuovere il territorio e i prodotti enogastronomici che lo caratterizzano“.

  • Commenti disabilitati su LE MANIFESTAZIONI ENOLOGICHE TRENTINE FANNO RETE

In occasione della giornata “Scuola Aperta” di sabato 17 dicembre, i ragazzi coinvolti nel progetto allestiranno cinque “isole del gusto” dedicate ai vini testimonial del Trentino per illustrare a genitori e futuri studenti l’esperienza vissuta e le conoscenze acquisite.

 

il-trentino-nel-piatto_archivio-strada-del-vino-e-dei-sapori-del-trentino-2Trasferire ai futuri operatori di sala-bar la cultura e le caratteristiche organolettiche dei vini testimonial del territorio in modo che, una volta entrati nel mondo del lavoro, sappiano veicolare queste informazioni nel modo corretto ai consumatori finali: questo l’obiettivo del progetto pilota che per il primo anno la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino ha intrapreso con la classe seconda accoglienza e ospitalità del C.F.P. Enaip di Tesero.

il-trentino-nel-piatto_archivio-strada-del-vino-e-dei-sapori-del-trentino-3Un percorso integrativo scolastico che ha previsto un graduale avvicinamento al mondo del vino e ai relativi abbinamenti da un punto di vista culturale e organolettico, escludendo la degustazione, vista l’età degli studenti.
il-trentino-nel-piatto_archivio-strada-del-vino-e-dei-sapori-del-trentino-1Il corso, che ha coinvolto un totale di 15 ragazzi coordinati dai professori Francesco Micheletti e Angelo Scarangella, è stato strutturato in tre fasi. Durante la prima parte, la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino ha illustrato agli studenti le proprie attività e la propria mission orientata alla promozione del territorio: in questo specifico caso, attraverso la valorizzazione dei vini testimonial ovvero Teroldego Rotaliano, Marzemino, Nosiola e Vino Santo, Müller Thurgau e Trentodoc.

il-trentino-nel-piatto_archivio-strada-del-vino-e-dei-sapori-del-trentino-4In seconda battuta, è stata coinvolta l’ONAV – Sezione di Trento, Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino, che, grazie alla collaborazione di Gianfranco Betta e Luca Miorandi, ha guidato i ragazzi in un percorso didattico-formativo che comprendeva anche l’analisi sensoriale delle varie profumazioni caratteristiche del vino, oltre a quella dei formaggi e degli oli di oliva.

il-trentino-nel-piatto_archivio-strada-del-vino-e-dei-sapori-del-trentino-5Infine, la tappa sul campo con una visita guidata di tre diverse realtà produttive animate da differenti approcci al mondo del vino e al mercato: l’azienda agricola Pojer e Sandri , il gruppo Mezzacorona e la Fondazione Edmund Mach-Istituto Agrario di San Michele all’Adige, per un’analisi incentrata sui temi di ricerca, innovazione, formazione, sviluppo.

Siamo davvero felici del progetto avviato con la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino – ha dichiarato Francesco Micheletti poiché è stata una dimostrazione di come i ragazzi, se adeguatamente stimolati e resi partecipi attivi di un’esperienza alternativa di studio con ricadute concrete nella vita reale, sappiano tirare fuori il meglio“.

Il vino è certamente un universo altamente affascinante – ha dichiarato Luca Miorandi, delegato provinciale ONAVma comunque non ci aspettavamo di trovarci di fronte una classe così attenta e matura. Fin da subito, gli studenti hanno approcciato il progetto in modo professionale per poterne trarre il massimo dei benefici per la loro futura vita lavorativa“.

  • Commenti disabilitati su “IL TRENTINO NEL PIATTO”
    La Strada del Vino e dei Sapori del Trentino incontra gli studenti dell’ENAIP di Tesero per promuovere le eccellenze del territorio

Newsletter

LA TUA EMAIL:



  • User AvatarTrentino IN { Un'evento imperdibile per tutti gli amanti dell'enologia! E' anche un'ottima occasione per visitare le dolomiti del trentino. } – mag 04, 3:03 PM
  • User AvatarPaola Gottardi { Faccio i miei complimenti per la struttura prestigiosa che state dando al Trentino. Qualora riteniate che la mia persona possa darvi in qualche maniera aiuto... } – feb 24, 8:15 AM
  • User AvatarMahjong { Ho aspettato molto tempo per leggere qualcosa di cos bello e interessante. Grazie! } – lug 14, 1:13 AM
  • User AvatarWilliamtrob { What a nice YouTube video it is! Awesome, I liked it, and I am sharing this YouTube video with all my mates. Legendario. } – giu 15, 7:26 AM
  • User AvatarMonica Filoni { Complimenti è stata una mostra esemplare. Si dovrebbe fare spesso perchè è molto interessante anche per gli adulti. Sono molto interessata alla lavorazione della lana... } – mag 24, 11:57 AM
  • User AvatarPaolo { Complimenti, molto bello vedere presentati assieme tanti mercatini del Trentino. Bisogna mostrare uniti il nostro territorio trentino, ovviamente rispettando le peculiarità di tutti. Il turismo... } – dic 09, 10:39 PM

Argomenti

#alambicchigourmet (11)
#artigianoinfiera (1)
#assembleasociale (1)
#atuttabirra (1)
#atuttomueller (1)
#atuttonosiola (1)
#atuttoteroldego (3)
#cantineaperteinvendemmia (1)
#carnesalada (1)
#castellidivini (7)
#cerevisia (1)
#dafareintrentino (1)
#divinottobre (11)
#DOCcinema (9)
#expo2015 (2)
#festauvagiovo (2)
#festivalvinotrentino (3)
#gardacongusto (1)
#gardafood (1)
#gemmmedigusto (10)
#grappatrentina (6)
#happytrentodoc (2)
#mercatininatale (3)
#milluminodimeno (2)
#mtvtrentinoaltoadige (1)
#picnicalcastello (2)
#settembrerotaliano (4)
#settimanadellabirra (1)
#stradavinotrentino (137)
#teroldegorotaliano (2)
#trentinoskisunrise (2)
#trentinowinefest (1)
#uvaedintorni (4)
#vedicosabevi (1)
#viaggigusto (1)
Accademia d'Impresa (6)
Adotta una mucca (9)
Albe in malga (6)
allestimenti (6)
alpeggio (13)
Anteprime (28)
anticipazioni (63)
anticpiazioni (4)
Armonie Golose (2)
Associazione Vignaioli del Trentino (2)
Autunno (51)
autunno trentino (34)
Autunno Trentino 2009 (7)
aziende (78)
Birre artigianali (12)
Bottiglie Aperte (1)
Calici di stelle (1)
cantine (113)
cantine aperte (5)
Casolara (1)
Castello del Buonconsiglio (2)
Chef in Strada (17)
Cinema Divino (6)
comune di trento (7)
concorsi (22)
conferenze e congressi (9)
corsi di cucina (14)
corsi vino (4)
cultura del bere (18)
cultura ed enogastronomia (111)
degustazioni (165)
DOC 2011 (24)
DOC 2012 (23)
DOC 2013 (12)
DOC 2014 (6)
DOC 2015 (7)
Ecoristorazione (9)
enoturismo (18)
erbe officinali (8)
eventi (215)
Expo Riva Hotel (15)
Festival dell'Economia (1)
fiere (17)
Film (15)
formaggi (26)
Formazione (18)
Gambero Rosso (2)
Gemme di Gusto (12)
Girovagando in Trentino (1)
grappe e distillati (11)
Guide (7)
inaugurazioni (9)
innovazione (13)
interviste (13)
Km zero (12)
Lagorai (12)
malghe (22)
marchio qualità (5)
MART (13)
media (21)
menù (45)
miele (5)
Montagna di latte (5)
Mostra Vini Trentino (7)
MUSE (2)
Natale (16)
Natura Mente Vino (2)
novità (19)
Olio (2)
Olio Trentino DOP (12)
Ortinparco (1)
Palazzo Roccabruna (20)
piccoli frutti (7)
premi e riconoscimenti (17)
Premio Da Canal (1)
Premio Luciano Da Canal (1)
Presidio Slow Food (5)
primavera (3)
prodotti (88)
prodotti km 0 (38)
product placement (3)
produzioni biologiche e biodinamiche (7)
Progetti (13)
PROGETTO CIBO LA FORMA DEL GUSTO (12)
proposte gastronomiche (75)
proposte vacanza (10)
Prova del cuoco (1)
punti vendita (7)
Ricerche di mercato e tendenze (13)
ricette (7)
riconoscimenti (7)
ristoranti (37)
Senza categoria (195)
Serate enogastronomiche (83)
show cooking (10)
Sky Wine (1)
Slow Food (8)
Slow Food Trentino (8)
soci (116)
social media marketing (2)
social network (2)
solidarietà (4)
sostenibilità (9)
Speedtasting (1)
sport ed enogastronomia (6)
spumante Trento Doc (71)
Strada del Vino e dei Sapori del Trentino (23)
Strada del Vino e dei Sapori Trento e Valsugana (87)
Strade del Vino e dei Sapori del Trentino (56)
teatro (3)
Teroldego Rotaliano (4)
territorio (71)
tour virtuale (24)
trekking con l'autore (6)
trekking urbano (13)
Trentino (15)
Trento Film Festival (5)
TRENTODOC (43)
turismo (3)
turismo del vino (11)
Turismo enogastronomico (37)
Valle dei Mocheni (7)
Valle del Chiese (5)
Valsugana (54)
video (9)
Vigolana (3)
Vinitaly (11)
vino & arte (12)
visite in cantina (11)
week-end del gusto (6)
Wine Blog (4)

WP-Cumulus by Roy Tanck requires Flash Player 9 or better.

> ARCHIVIO COMPLETO DEI POST


Media Partner





Google+