San valentino4Voglia di stare insieme, tra baci, coccole e sapori: il 14 di febbraio, si sa, si è tutti un po’ più romantici! Dovete ancora decidere cosa fare? La Strada del Vino e dei Sapori vi propone delle iniziative a tutto gusto!

 

Dalle dolci colazioni per iniziare con il giusto carico di coccole la giornata alle cene speciali in ristoranti d’alta gamma, dalle esperienze uniche con particolari visite guidate in distilleria ai weekend all’insegna del buon cibo e del benessere.

È davvero ricco il panorama di proposte dei soci della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino per l’imminente San Valentino, con idee e suggerimenti per tutti i gusti e per tutte le età perché in certe occasioni la cosa più importante è stare insieme e condividere un’esperienza da ricordare.

Si parte con “Dolce San Valentino” in programma sia alla Pasticceria Marzari di Vigolo Vattaro che a Dolcemente Marzari di Trento dove saranno a disposizione Colazioni Romantiche, Dolci Merende o Aperitivi e Bollicine e si prosegue al Moja Ristorante Caffetteria di Rovereto, che propone un menù completo studiato ad hoc per la coppia, con alcune portate da condividere; all’Osteria Cà dei Giosi di Coverlo di Terlago con un menù speciale 100% trentino; alla Locanda Margon di Ravina, con un raffinato menù ispirato alle piccole cose, alle indispensabili attenzioni quotidiane che chiunque vorrebbe sempre ricevere; e, infine, alla Locanda D&D di Sasso di Nogaredo, dove ogni piatto è accompagnato da un vino consigliato per esaltare al meglio la degustazione.

Cinque sono invece i ristoranti che, oltre a proporre particolari proposte dedicate alla festa degli innamorati, hanno aderito alla spumeggiante iniziativa “Io, te e…Vervè, organizzata dalla Cantina Roverè della Luna Aichholz per far conoscere il suo nuovo Trentodoc Vervè. Le coppie che domenica 14 andranno a cena al Ristorante Antica Trattoria Due Mori di Trento, al Ristorante La Cacciatora e al Dolce Spina di Mezzocorona, al Ristorante Da Pino di Grumo di San Michele a/A e al Ristorante Vecchia Segheria di Baselga di Pinè riceveranno infatti in omaggio un calice di benvenuto di Vervè, Brut o Rosè e, se posteranno un selfie sulla fanpage dell’azienda con #loveVervè, nei giorni seguenti riceveranno a casa la foto ricordo stampata.

Una suggestiva visita guidata ispirata ai cinque sensi, invece, è quello che propone la Distilleria Marzadro sia il 13 che il 14 febbraio. Nel corso dell’ora e mezzo di visita, alle coppie sarà riservata una degustazione riservata nella sala di invecchiamento, all’interno di una suggestiva cornice di botti in legno, dove provare alcuni abbinamenti tra le selezioni di Grappa “Espressioni di Andrea Marzadro” ed il fine cioccolato Domori. Inoltre, a disposizione di tutti gli innamorati, una grappa personalizzata in omaggio.

Non potevano infine mancare i pacchetti vacanza: la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino suggerisce “San Valentino in Trentino” presso il room&breakfast&bike Pietra Rara di Pietramurata – che prevede due notti con prima colazione, 2 ore di biosauna e una cena all’Osteria Cà dei Giosi –  e “Una Montagna di Coccole“, ovvero un weekend benessere nel Parco del Baldo, con due notti con prima colazione, un ingresso in centro benessere e un pranzo o cena. In entrambi i casi verrà consegnata anche la Trentino Guest Card che permetterà di visitare musei, attrazioni, castelli e usufruire dei trasporti pubblici.

Non resta che l’imbarazzo della scelta per trascorrere un magico San Valentino!

 

Per dettagli, contatti, prezzi e ulteriori informazioni: bit.ly/sanvalentino16

Comunicato dell’Ufficio Stampa della Provincia di Trento del 03 febbraio 2016

 

ecoristorazioneRealizzato dall’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente, dimostra che il marchio riduce gli impatti ambientali e fa risparmiare.

Presentato il 02 febbraio a ExpoRivaHotel 2016, nell’ambito di un convegno organizzato dall’Associazione Albergatori e Imprese Turistiche della Provincia di Trento (ASAT), lo studio realizzato dall’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente (APPA) sull’efficacia del marchio Ecoristorazione Trentino. Commentato positivamente dai numerosi ristoratori e albergatori presenti, lo studio dimostra, numeri alla mano, che seguire le azioni del disciplinare Ecoristorazione Trentino permette effettivamente di ridurre le emissioni inquinanti e la produzione di rifiuti, e, parallelamente, di generare risparmi sui costi di gestione. “Necessaria adesso un’azione provinciale di promozione e di agevolazione a favore dei soggetti certificati”, è stato il commento degli operatori.

Lo studio dell’APPA dimostra che un esercizio certificato Ecoristorazione Trentino di media metratura (circa 260 metri quadri), rispetto a un esercizio standard, produce circa 260 chili di rifiuti e 21 tonnellate di anidride carbonica in meno all’anno, mentre consuma 1 Mwh di energia e 18 metri cubi di acqua in meno, e 13 kg di prodotti biologici in più.

A livello economico, il risparmio garantito da Ecoristorazione Trentino è pari a circa 3mila euro all’anno sui costi di gestione, sempre nel caso di una struttura di media metratura.

A livello culturale, il marchio è apprezzato da clienti e gestori, per quanto ancora non sufficientemente conosciuto.

Agevolazioni (in particolare in relazione alla tariffazione dei rifiuti) e green marketing territoriale sono le due leve che lo studio evidenzia per rilanciare uno strumento di sostenibilità di cui ora è accertata scientificamente l’efficacia.

Anche grazie all’uso di strumenti come il marchio Ecoristorazione Trentino per il servizio di ristorazione, ma anche il marchio Ecolabel Europeo che si applica invece ai servizi di ricettività turistica, gli altri relatori e gli operatori presenti fra il pubblico del convegno organizzato da ASAT hanno convenuto sulla necessità di dare finalmente visibilità e slancio alla proposta di turismo sostenibile del Trentino, in un’ottica di strategia e unità d’intenti.

Lo studio e la sua presentazione sono disponibili qui.

 

 

I soci della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino aderenti al progetto sono:
Hotel America – Trento
Locanda 2 Camini – Baselga di Pinè
Locanda D&D  – Sasso di Nogaredo
Locanda delle Tre Chiavi – Isera
Osteria Storica Morelli – Canezza di Pergine Valsugana
Niky’s Vintage – Trento
PerBacco Ristorante – Mezzolombardo
Ristorante Al Vò – Trento
Ristorante Antiche Contrade – Pergine Valsugana
Ristorante Da Pino – Grumo di San  Michele all’Adige
Ristorante Valcanover – Valcanover di Pergine Valsugana

 

ExpoRivaHotel2

Riva del Garda, dal 31 gennaio al 3 febbraio 2016
dalle 10.00 alle 18.30 (mercoledì fino alle 17.00)

L’appuntamento storico per il settore dell’ hotellerie e della ristorazione è in  programma a Riva del Garda dal 31 gennaio al 3 febbraio 2016.

Cogli l’occasione per scoprire e degustare una selezione di prodotti enogastronomico del territorio trentino!


Agraria Riva del Garda
Padiglione C3 stand B02
Azienda Agricola Pojer e Sandri – Paiglione B2 stand A45
Birra del Bosco – Padiglione C3 stand F20
Birra Lagorai – Padiglione C3 stand G13
Birrificio Rethia – Padiglione C3 stand F18
Cantina Mori Colli Zugna – Padiglione C3 stand E13
Cantina Rotaliana di Mezzolombardo – Padiglione C3 stand E09
Cavit – Padiglione C3 stand C12
Cisa 2054 – Padiglione B1 stand E10
Distilleria Bertagnolli – Padiglione C3 stand D14
Distilleria Marzadro – Padiglione C3 stand C08 e Padiglione B2 stand A45
Endrizzi – Padiglione B2 stand D06 
Gaierhof e Maso Poli – Padiglione C3 stand A1
Levico Acque – Padiglione C3 stand A03
Mezzacorona – Padiglione C3 stand C04
Teddy Bier – Padiglione C3 stand G19
Vivallis – Padiglione C3 stand A03
Villa Corniole – Padiglione B2 stand D06

Comunicato di Cavit del 14 dicembre 2015

cavit 3666 bassaCavit, il consorzio trentino che raccoglie 11 cantine e 4500 viticoltori e rappresenta il 60% della produzione vitivinicola trentina, sarà Sponsor del Beko All Star Game 2016, manifestazione sportiva che festeggia il basket nella sua espressione più piena, in programma domenica 10 gennaio al PalaTrento.

Il fitto calendario di competizioni e appuntamenti della giornata vedrà infatti Cavit al fianco dei campioni e degli appassionati che seguiranno la manifestazione.

Il logo Cavit campeggerà sulle maglie degli atleti e sarà visibile nei led a bordo campo e nei backdrop per le interviste.

Cavit accompagna da tempo il mondo sportivo e in particolare il basket, è quindi orgogliosa di poter dare il proprio supporto a questa manifestazione che esalta i valori dello sport portando in Trentino i migliori campioni nazionali e internazionali e facendo di Trento la capitale del basket per eccellenza.

 

 

 

Cavit nasce nel 1950, come Consorzio di Cantine trentine, dall’intuizione di alcuni viticoltori del territorio, consapevoli sin da allora dell’importanza della “formazione” nel lavoro in vigna e della forza della coesione per valorizzare la produzione vinicola.
Oggi rappresenta il 60% della produzione vitivinicola trentina, associa 11 cantine cooperative che raccolgono i frutti del lavoro di oltre 4.500 viticoltori.
Esporta nel mondo il 79% della propria produzione, con un fatturato di oltre 150 milioni di Euro, negli Stati Uniti è il marchio di vino italiano più diffuso.
La costante collaborazione con i più qualificati centri di ricerca, trasferita con entusiasmo ai soci viticoltori, è indirizzata a produzioni di qualità, nel rispetto dei valori di sostenibilità ambientale attraverso innovativi progetti di zonazione e viticoltura di precisione.

 

 

 

Contact:
Barabino & Partners
Tel. + 39 010 2725048

Ilaria Schelotto
Cell. 335 6981186
Email. i.schelotto@barabino.it

Manuela Signorelli
Cell. 349 1253833
Email. m.signorelli@barabino.it

 

Facebook: https://www.facebook.com/CavitNaturaTrentina

Twitter: https://twitter.com/CavitTrentino

  • Commenti disabilitati su CAVIT SPONSORIZZA IL BEKO ALL STAR GAME 2016

artigiano in fiera

 

Come ormai tradizione, anche quest’anno il Trentino sarà presente ad Artigiano in fiera, la mostra mercato dedicata alle produzioni artigianali in programma da sabato 5 domenica 13 dicembre 2015.

 

Nel grande spazio dedicato al nostro territorio, da sempre amatissimo dai visitatori della manifestazione, accanto alle più tipiche lavorazioni artigianali troveranno spazio i protagonisti della produzione agroalimentare di qualità.

 

Il pubblico della fiera potrà dunque gustare e acquistare tutto il meglio della gastronomia trentina, dai salumi ai formaggi, dai dolci alle grappe: veri e propri scrigni di gusto che consentiranno a milanesi e non di di intraprendere un viaggio virtuale tra le nostre vallate. Profumi e sapori che, morso dopo morso, porteranno la mente tra boschi incontaminati e verdi pascoli, grazie a:

La Trentina
ASTRO – Associazione Troticoltori Trentini 
Caseificio degli Altipiani e del Vezzena 
Distilleria Pisoni 
Distilleria G. Bertagnolli 
Le Formiche di Fabio Vettori 
Macelleria Cis Massimo 
Pasticceria Mosna 
Teddy Bier

 

Informazioni:
Artigianato in Fiera | Fiera Milano
da Sabato 5 a Domenica  13 dicembre 2015 | 10.00 – 22.30
www.artigianoinfiera.it

  • Commenti disabilitati su UN MORSO DI TRENTINO AD ARTIGIANO IN FIERA 2015
    Milano, 5-13 dicembre 2015

cesto nataleLa Strada del Vino e dei Sapori del Trentino propone la creazione del proprio cesto personalizzato con prodotti 100% made in Trentino, attraverso quattro “botteghe del gusto” sparse sul territorio.

 

L’Agraria Riva del Garda di Riva del Garda, il Green Grill di Grumes, lo shop Dal Marcante e l’Enoteca Grado 12 di Trento sono le quattro “botteghe del gusto” coinvolte dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino per il “progetto pilota” dedicato a Natale 2015.

Presso tutti questi punti vendita, infatti, sarà possibile comporre il proprio cesto 100% made in Trentino personalizzato scegliendo, una ad una, le specialità preferite tra un’ampia offerta di salumi, formaggi, vini, birre, grappe, confetture e prodotti dolciari.

Non c’è un limite minimo o massimo di pezzi e il prezzo varia, ovviamente, a seconda del contenuto, ma in ogni cesto i negozianti inseriranno la guida alle eccellenze enogastronomiche del territorio, che vi permetterà di scoprire il Trentino da un nuovo punto di vista… molto gustoso!

L’iniziativa è perfetta anche per le aziende che in questo periodo si attivano per individuare la regalistica ideale per clienti, soci e partner.

L’elenco dei produttori coinvolti è disponibile sul sito della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino al link bit.ly/CestiNatale

  • Commenti disabilitati su A NATALE IL CESTO LO COMPONI TU CON I PRODOTTI DELLA STRADA
    Trentino, dal 23 novembre 2015 al 10 gennaio 2016

Comunicato dell’Istituto Trento Doc del 17 novembre 2015

 

Trentodoc Bollicine sulla città3La manifestazione dedicata al metodo classico trentino compie 11 anni: dal 26 novembre al 13 dicembre numerosi eventi ed iniziative coinvolgeranno la città di Trento

 

Compie 11 anni “Trentodoc: Bollicine sulla Città: l’appuntamento 2015 è previsto dal 26 novembre al 13 dicembre a Trento attraverso un viaggio alla scoperta delle caratteristiche peculiari e di eccellenza del Trentodoc, metodo classico che racchiude l’essenza del territorio trentino.

L’iniziativa si rivolge sia agli operatori del settore sia al pubblico appassionato delle bollicine di montagna ed è organizzata dall’Istituto Trento Doc e dalla Camera di Commercio I.A.A., con il supporto della Provincia autonoma di Trento.

Sedi dell’evento, Palazzo Roccabruna – nobile dimora del Concilio di Trento dal prezioso patrimonio artistico, oggi Enoteca provinciale del Trentino – con la proposta della collezione delle etichette Trentodoc 2015, degustazioni libere e guidate, seminari e approfondimenti, e il MUSE – il museo delle scienze progettato da Renzo Piano – dove avrà luogo l’incontro con gli operatori del settore, il 27 e il 28 novembre, alla presenza di 37 case spumantistiche e 102 etichette.

Happy Trentodoc (9)Grazie al supporto della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, la manifestazione coinvolgerà tramite Happy Trentodoc anche numerosi bar e ristoranti della città che proporranno l’aperitivo 100% trentino .

Le case spumantistiche stesse saranno protagoniste con “Trentodoc in Cantina”: per l’occasione si apriranno al pubblico organizzando nelle proprie sedi le attività più variegate: dalla presentazione di libri agli abbinamenti inaspettati, dalle degustazioni verticali agli spettacoli di danza, in un viaggio inconsueto e itinerante proprio là dove Trentodoc nasce.

L’Apt di Trento ha predisposto un pacchetto turistico per i week end oltre a inserire Trentodoc in “Natale a Tavola” iniziativa gastronomica che coinvolge i locali della città.

Anche l’Apt della Val di Fassa parteciperà all’evento con gli chef di “Fassa Fuori Menù”.

 

Tutto il programma dettagliato della manifestazione è disponibile sul sito www.trentodoc.com

e l’hashtag ufficiale è #TrentodocBollicine

 

 

Trentodoc, bollicine di montagna

La sua storia iniziò nei primi anni del ‘900 con Giulio Ferrari, studente all’Imperial Regia Scuola Agraria di San Michele, che dopo numerosi viaggi-studio in Francia, di rientro a Trento e per primo, nel cuore della città, diede il via alla sua produzione di metodo classico: piccola, ma di elevata qualità.  Da allora molti lo seguirono, fino al riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata “Trento” nel 1993, come prima in Italia riservata a un metodo classico. Trentodoc oggi unisce 43 produttori, è una realtà in costante crescita e ogni casa spumantistica persegue la sua personale filosofia, conferendo a questo metodo classico sfumature diverse, adatte a ogni gusto, occasione e abbinamento. Con un unico comun denominatore: la qualità.

Le viti adatte a diventare Trentodoc, prevalentemente coltivate a pergola trentina, crescono ad altitudini comprese tra i 200 e gli 800 metri, con un clima caratterizzato da notevoli escursioni termiche fra giorno e notte; viti e uva che una volta diventate vino, gli conferiscono come tratti distintivi eleganza, freschezza e persistenza.  Trentodoc può anche fregiarsi oggi di una “carta di identità” che certifica la sua origine e il suo legame con il territorio, frutto di una ricerca della Fondazione Mach di San Michele all’Adige, in collaborazione con il Ministero dell’Agricoltura e con l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

La qualità di Trentodoc bollicine di montagna” è affidata al disciplinare di produzione, che fissa rigidi canoni e controlli lungo tutta la filiera. Le uve dalle quali si ottiene sono Chardonnay, il cui vitigno è uno dei più coltivati in provincia (circa 26% della superficie vitata), Pinot nero, il Pinot bianco e Pinot meunier. La vendemmia è svolta manualmente e il “vino base” è affidato a una lenta maturazione in bottiglia, che varia da un minimo di 15 mesi a un minimo di 36 per la riserva ma arriva fino a 10 anni sui lieviti per i Trentodoc più raffinati ed evoluti.

Il marchio collettivo Trentodoc nasce nel giugno del 2007, al termine di un percorso che ha coinvolto rappresentati del mondo produttivo, delle istituzioni (in primis la Provincia Autonoma di Trento e Trentino Marketing) e la Camera di Commercio di Trento. Le due “O” contenute nel marchio, vogliono simboleggiare il gesto del “remuage”, tipico del metodo classico.

Ad occuparsi della promozione del marchio è l’Istituto Trento Doc, fondato nel 1984 che rappresenta oggi 41 case spumantistiche trentine.

www.trentodoc.com

 

Per maggiori informazioni:

Istituto TRENTO DOC I press.istituto@trentodoc.com I tel: +39 02 8733 4224

  • Commenti disabilitati su TRENTODOC: BOLLICINE SULLA CITTA’
    Trento, dal 26 novembre al 13 dicembre 2015

Comunicato della Cantina Roverè della Luna Aichholz del 15 novembre 2015

 

Carlo Dellasega, Michele Dallapiccola, Corrado Gallo - foto di Alice RussoloUn nome che richiama il brio del perlage omaggiando, grazie alla “e accentata” finale, cantina e territorio. Fucsia e azzurro i dirompenti colori scelti per packaging ed etichetta. 2012 l’anno di vendemmia, per oltre 30 mesi di maturazione in bottiglia. Questa, in estrema sintesi, la carta di identità dei due primi Trentodoc della Cantina Roverè della Luna Aichholz. Obiettivo? Avvicinare nuove fasce di consumatori allo Spumante Metodo Classico trentino.

 

Roveré della Luna, 15 novembre 2015 – Oltre 130 persone, tra soci, istituzioni, stampa e pubblico finale, hanno partecipato alla serata di presentazione di Vervè, i due primi Trentodoc della Cantina Roverè della Luna Aichholz. Ad accogliere gli ospiti, una “Sparkling Cave” personalizzata con i colori che contraddistinguono packaging ed etichette di queste nuove proposte, ovvero fucsia e azzurro.

 

Diego Coller e Corrado Gallo - foto di Alice Russolo“La volontà – ha spiegato il presidente della Cantina Diego Coller durante il suo intervento di benvenuto – è quella di ritagliarci il nostro spazio sul mercato puntando su una forte differenziazione al fine di intercettare nuove fasce di consumatori, che al Metodo Classico Trentino spesso preferiscono altri tipi di bollicine. Ne è risultato un prodotto giovane ma di grande qualità, frutto di tre anni di lavoro e ricerca, che ci auguriamo apprezzerete”.

 

Una scommessa “che rompe le regole del gioco”, subito applaudita dall’Assessore provinciale Michele Dallapiccola: “Una nuova occasione per far conoscere anche questo angolo di Trentino e per promuovere la cultura del vino buono e di qualità. Spesso noi trentini tendiamo a non metterci in mostra, con il rischio di non farci notare, ma dobbiamo uscire da queste logiche e gridare al mondo quel che siamo capaci di fare. L’augurio è che questo sia solo un episodio dei tanti che riusciremo a scrivere tutti insieme per promuovere il nostro territorio e le sue eccellenze”.

 

Gli ha fatto eco Bruno Lutterotti, neopresidente Cavit, che a sua volta ha manifestato apprezzamento per la scelta estetica complimentandosi al contempo per la capacità di osare dimostrata dalla Cantina. “Del resto il mercato e le recenti analisi di marketing – ha sottolineato – dimostrano come  sia necessario andare anche in questa direzione”. “Sono certo – ha concluso – che a quest’abito si accompagni anche una grande qualità del prodotto, vista la grande tradizione ed esperienza della Cantina di Roveré”.

Box Vervè - foto di Alice RussoloDopo un intervento del Sindaco Luca Ferrari, che ha portato i saluti e gli auguri dell’amministrazione comunale, lodando anche il risvolto benefico della serata, visto che parte del ricavato è andato a favore dell’AGSAT (Associazione Genitori Soggetti Autistici del Trentino), è stata la volta del Direttore Generale della Federazione Trentina della Cooperazione, Carlo Dellasega, che ha ricordato come il territorio di Roveré sia uno dei migliori esempi di cooperazione che funziona.

 

Al termine, ha preso la parola il Direttore Corrado Gallo, che si è invece concentrato sugli aspetti qualitativi del prodotto. Si tratta di due millesimati, frutto della vendemmia del 2012. Il Brut è composto da un 40% di Pinot Bianco – proveniente dalla zona Dozzeri che celebra il territorio di Roveré diversificando questo Spumante da altri in circolazione -, 40% Chardonnay e 20% Pinot Nero, mentre il Rosé è ottenuto per il 100% da Pinot Nero. “Siamo i numeri 42 nella famiglia del Trentodoc e abbiamo sicuramente soltanto da imparare ma abbiamo voluto metterci in gioco augurandoci che apprezzerete i risultati del nostro lavoro. Oltre ai due prodotti in degustazione stasera, tra l’altro, abbiamo altre bottiglie ancora a riposo destinate ad una Riserva che probabilmente vestiremo con un abito più classico, ma è ancora presto per dirvi quando verrà alla luce”.

 

Vervè - foto di Alice RussoloA chiudere il cerchio degli inteventi, Enrico Zanoni, Presidente dell’Istituto Trentodoc che, insieme a Diego Coller, ha premiato Manuel Cramerotti, ideatore del nome Vervè, risultato vincitore del contest svoltosi nei mesi scorsi sia online – sulla pagina Facebook della Cantina – che offline, grazie a proposte inserite in un’apposita urna presente sia in azienda che presso lo stand dell’ultima edizione di Vinitaly.

 

“Ci fa molto piacere – ha dichiarato – il grande fermento che ruota attorno alla spumantistica del Trentodoc perché è una dimostrazione di quanto questa denominazione stia rappresentando la punta di diamante della viticoltura trentina. Il fatto che sempre più produttori si affaccino a questo tipo di produzione è inoltre segno di un incremento della domanda da parte del mercato. Siamo felici dell’ingresso della Cantina di Roverè che certamente contribuirà a dare ulteriormente impulso a questa eccellenza”.

 

Dopo questa grande anteprima, Vervè-Bollicine di Roverè sarà nuovamente protagonista sabato 21 novembre, alle ore 21, presso il Bollicine-Loft dei 21, con il party Bollicine al Bollicine; nello stesso locale dal 26 novembre al 13 dicembre, tutte le sere, con gli aperitivi Happy Trentodoc nell’ambito dell’iniziativa “Trentodoc: Bollicine sulla Città” e infine martedì 8 dicembre con l’appuntamento Astrobollicine, presso l’azienda di Roveré, dove verrà proposto in abbinamento a trote e salmerini Astro.

 

Per ulteriori informazioni, contattare:
Ufficio stampa “Bollicine a Roverè”
Stefania Casagranda – 393 9994515
casagranda.stefania@gmail.com

  • Commenti disabilitati su È VERVÈ IL NOME PER LE NUOVE BOLLICINE DI ROVERÈ
    La novità è stata presentata sabato sera presso la “Sparkling Cave” dell’azienda

Dopo il successo dello scorso anno, torna Happy Trentodoc, iniziativa della Strada del Vino e dei Sapori a supporto di “Trentodoc: Bollicine sulla città”. Dal 26 novembre al 13 dicembre, ad ogni locale aderente sarà abbinata una cantina produttrice di Trentodoc con relativa proposta gastronomica a base di eccellenze locali.

happytrentodocNell’ambito dell’ormai storica iniziativa “Trentodoc: Bollicine sulla città“, organizzata dall’Istituto Trento Doc e Camera di Commercio I.A.A. con il supporto della Provincia Autonoma di Trento, tornano anche quest’anno i briosi aperitivi della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino riuniti sotto il cappello di “Happy Trentodoc”.

Da giovedì 26 novembre a domenica 13 dicembre, diversi wine bar e ristoranti della città ospiteranno in esclusiva il Trentodoc di una particolare azienda vinicolae lo proporranno in abbinamento a prodotti gastronomici della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.

Il Ristorante Scrigno del Duomo, per esempio, sarà abbinato al Trentodoc di Altemasi diCavit di Trento in degustazione con i salumi della Salumeria Belli di Sopramonte di Trento, così come il ristorante Old Bar & Food proporrà quello dell’Azienda Vinicola del Revì di Aldeno con i formaggi dell’Azienda Agricola Le Mandre di Bedollo. E ancora, la pasticceria Dolcemente Marzari ha scelto per i suoi clienti il Trentodoc Cantina d’Isera e le mostarde di Cà dei Baghi – Azienda Agricola Valcanover di Bosentino, mentre ilDuo Ristorante & Tapas Bar quello di Opera Vitivinicola in Valdicembra di Verla di Giovo proposto con i salumi e i formaggi del Crucolo di Scurelle. Il nuovo Trentodoc dellaCantina Roverè della Luna Aichholz e i prodotti ittici ASTRO di Lavis saranno invece serviti al Bollicine Loft dei 21 mentre il Trentodoc di Rotari di Mezzocorona in abbinata ai formaggi di Casearia Monti Trentini di Grigno all’Antica Trattoria “Al Volt”.

Il Ristorante al Vò ospiterà il Trentodoc di Endrizzi di San Michele all’Adige, proposto con i prodotti ittici di Trota Oro di Preore, il TJ Bar quello dell’Azienda Agricola Balter di Rovereto con i prodotti ittici dell’Azienda Agricola Troticoltura Armanini di Storo e il BarPasi quello di Maso Martis di Trento con i salumi della Macelleria Sighel di Baselga di Pinè. Al Caffè Tridente sarà protagonista il Trentodoc dell’Azienda Agricola Moser di Trento insieme ai prodotti da forno del Panificio Moderno di Isera, all’Osteria a “Le Due Spade” quello dell’Azienda Agricola Letrari di Rovereto con i formaggi del Caseificio di Sabbionara di Avio e al Ristorante Enologico Il Libertino quello della Cantina Rotaliana di Mezzolombardo con i prodotti di Carni e Salumi Meggio di Grigno. Spazio infine al Trentodoc Abate Nero di Trento e alle Carni e Salumi Troier di Lavis nelRistorante Antica Trattoria Due Mori.

Di locale in locale, dunque, si potranno scoprire alcune fra le più interessanti proposte Trentodoc, per un raffinato itinerario di gusto in 13 tappe che attraverserà idealmente tutta la città.

Si tratta di un’iniziativa che piace sia agli operatori del settore che al pubblico finale – dichiara Francesco Antoniolli, Presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentinoe che valorizza fortemente il nostro metodo classico trentino consentendoci di proporlo, nelle sue diverse declinazioni, all’interno di raffinate location e in abbinamento a prodotti gastronomici che renderanno le degustazioni ancora più esclusive.”

Per scoprire di più, consultare il sito web www.stradavinotrentino.com (bit.ly/HappyTRENTODOC ) e la pagina facebook Strada Vino Trentino .

#happytrentodoc

  • Commenti disabilitati su HAPPY TRENTODOC
    Trento, dal 26 novembre al 13 dicembre 2015

Comunicato di Trentino Sviluppo del 04 novembre 2015

 

(d.m.) – Sarà presente anche il Trentino alla prima edizione del Salone del Turismo Rurale che si terrà da giovedì 5 a domenica 8 novembre presso gli spazi espositivi di Verona Fiere. E’ il primo evento in Italia rivolto al grande pubblico interamente dedicato al turismo e allo stile di vita rurale, occasione unica per conoscere agriturismi, bed&breakfast, fattorie didattiche, prodotti tipici, strade del vino e dei sapori, ma anche tecnologie e materiali innovativi. Trentino Sviluppo sarà presente con uno stand di circa 100 metri quadrati che ospiterà il Distretto del porfido e della pietra trentina, la falegnameria Corazzolla di Predaia, tra le prime aziende trentine a realizzare arredi di design combinando materiali tipici locali come legno e pietra, la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino e l’Associazione degli Agriturismi del Trentino. Una quindicina gli espositori che si alterneranno nelle quattro giornate.

 

Oltre 200 espositori, 15 mila metri quadrati di superficie, una stima di 160 mila visitatori attesi nei quattro giorni. La prima edizione del Salone del Turismo Rurale rientra nel nutrito programma di Fiera Cavalli, tra i più importanti appuntamenti per gli appassionati di equitazione ma anche di vita a contatto con la natura e di vacanze sostenibili.

Al Salone si potranno trovare quindi le diverse strutture del turismo rurale (agriturismi, bed&breakfast, fattorie didattiche), i prodotti del turismo rurale (prodotti tipici DOP, IGP, IGT, DOC, Consorzi di tutela) con vendita diretta degli stessi. Ma anche i  luoghi del turismo rurale (Strade del Vino e dei Sapori, Strade dell’Olio, Città di Identità Territoriale, Borghi storici), associazioni di categoria ed istituzioni (Collettive di Coldiretti, CIA, Confagricoltura e altre Categorie provinciali e regionali, Sezioni provinciali e regionali di Terranostra, Agriturist e Turismo Verde, GAL, Regioni, Comuni, Camere di Commercio) e tutto ciò che riguarda il cosiddetto “country style”, cioè materiali, tecnologie e forniture per l’agriturismo, la casa di campagna, il giardinaggio e la piccola agricoltura.

Una quindicina gli espositori che si passeranno il testimone nelle quattro giornate di fiera dentro lo stand Trentino, con l’obiettivo di testimoniare la capacità del territorio di soddisfare con i prodotti ed i suoi luoghi le esigenze di un turista sempre più attento al profilo sostenibile della propria vacanza.

  • Commenti disabilitati su IL TRENTINO AL SALONE DEL TURISMO RURALE IN FIERA A VERONA
    Da giovedì 5 a domenica 8 novembre. Lo stand è coordinato da Trentino Sviluppo

Newsletter

LA TUA EMAIL:



  • User AvatarMahjong { Ho aspettato molto tempo per leggere qualcosa di cos bello e interessante. Grazie! } – lug 14, 1:13 AM
  • User AvatarWilliamtrob { What a nice YouTube video it is! Awesome, I liked it, and I am sharing this YouTube video with all my mates. Legendario. } – giu 15, 7:26 AM
  • User AvatarMonica Filoni { Complimenti è stata una mostra esemplare. Si dovrebbe fare spesso perchè è molto interessante anche per gli adulti. Sono molto interessata alla lavorazione della lana... } – mag 24, 11:57 AM

Argomenti

#artigianoinfiera (1)
#assembleasociale (1)
#carnesalada (1)
#castellidivini (4)
#divinottobre (5)
#DOCcinema (6)
#expo2015 (2)
#festivalvinotrentino (3)
#gemmmedigusto (4)
#happytrentodoc (1)
#stradavinotrentino (55)
#trentinoskisunrise (2)
Accademia d'Impresa (6)
Adotta una mucca (9)
Albe in malga (6)
allestimenti (6)
alpeggio (13)
Anteprime (28)
anticipazioni (63)
anticpiazioni (4)
Armonie Golose (2)
Associazione Vignaioli del Trentino (2)
Autunno (51)
autunno trentino (34)
Autunno Trentino 2009 (7)
aziende (78)
Birre artigianali (12)
Bottiglie Aperte (1)
Calici di stelle (1)
cantine (113)
cantine aperte (5)
Casolara (1)
Castello del Buonconsiglio (2)
Chef in Strada (17)
Cinema Divino (6)
comune di trento (7)
concorsi (22)
conferenze e congressi (9)
corsi di cucina (14)
corsi vino (4)
cultura del bere (18)
cultura ed enogastronomia (111)
degustazioni (165)
DOC 2011 (24)
DOC 2012 (23)
DOC 2013 (12)
DOC 2014 (6)
DOC 2015 (7)
Ecoristorazione (9)
enoturismo (18)
erbe officinali (8)
eventi (215)
Expo Riva Hotel (15)
Festival dell'Economia (1)
fiere (17)
Film (15)
formaggi (26)
Formazione (18)
Gambero Rosso (2)
Gemme di Gusto (12)
Girovagando in Trentino (1)
grappe e distillati (11)
Guide (7)
inaugurazioni (9)
innovazione (13)
interviste (13)
Km zero (12)
Lagorai (12)
malghe (22)
marchio qualità (5)
MART (13)
media (21)
menù (45)
miele (5)
Montagna di latte (5)
Mostra Vini Trentino (7)
MUSE (2)
Natale (16)
Natura Mente Vino (2)
novità (19)
Olio (2)
Olio Trentino DOP (12)
Ortinparco (1)
Palazzo Roccabruna (20)
piccoli frutti (7)
premi e riconoscimenti (17)
Premio Da Canal (1)
Premio Luciano Da Canal (1)
Presidio Slow Food (5)
primavera (3)
prodotti (88)
prodotti km 0 (38)
product placement (3)
produzioni biologiche e biodinamiche (7)
Progetti (13)
PROGETTO CIBO LA FORMA DEL GUSTO (12)
proposte gastronomiche (75)
proposte vacanza (10)
Prova del cuoco (1)
punti vendita (7)
Ricerche di mercato e tendenze (13)
ricette (7)
riconoscimenti (7)
ristoranti (37)
Senza categoria (179)
Serate enogastronomiche (83)
show cooking (10)
Sky Wine (1)
Slow Food (8)
Slow Food Trentino (8)
soci (116)
social media marketing (2)
social network (2)
solidarietà (4)
sostenibilità (9)
Speedtasting (1)
sport ed enogastronomia (6)
spumante Trento Doc (71)
Strada del Vino e dei Sapori del Trentino (23)
Strada del Vino e dei Sapori Trento e Valsugana (87)
Strade del Vino e dei Sapori del Trentino (56)
teatro (3)
Teroldego Rotaliano (4)
territorio (71)
tour virtuale (24)
trekking con l'autore (6)
trekking urbano (13)
Trentino (12)
Trento Film Festival (5)
TRENTODOC (42)
turismo (3)
turismo del vino (11)
Turismo enogastronomico (37)
Valle dei Mocheni (7)
Valle del Chiese (5)
Valsugana (54)
video (9)
Vigolana (3)
Vinitaly (10)
vino & arte (12)
visite in cantina (11)
week-end del gusto (6)
Wine Blog (4)

WP-Cumulus by Roy Tanck requires Flash Player 9 or better.

> ARCHIVIO COMPLETO DEI POST


Media Partner





Google+